Isola Capo Rizzuto (Kr), continuano i problemi idrici

acqua

Questo post é stato letto 29550 volte!

Al termine del consiglio comunale del 30/01/2015, il sindaco Gianluca Bruno ha voluto informare i consiglieri, e i cittadini, sulla sempre più spinosa situazione acqua, aggiornando la situazione degli ultimi giorni e degli ultimi passaggi con Soakro, annunciando di aver esposto denuncia penale. Premettendo, che nell’anno 2014, l’ente ha versato nelle casse della società oltre un milione di euro per il servizio idrico, al quale si aggiungono circa trecento mila euro di energia elettrica, necessaria per avviare le pompe di sollevamento del sistema fognante. Il sindaco, in lungo discorso, ha spiegato la situazione: “Purtroppo – dichiara il primo cittadino – ad oggi ci troviamo in una situazione grave e ampiamente degenerata a causa del cattivo servizio di pulizia e di manutenzione da parte della ditta Soakro. Ciò ha provocato il malfunzionamento delle stazioni di sollevamento. I nostri uffici da diverso tempo, e quotidianamente, comunicano a Soakro tutte le inefficienze e le problematiche legate all’impianto, purtroppo abbiamo constatato che tali missive sono sempre rimaste semplice carta. In queste missive abbiamo chiesto lavori di manutenzione che noi avevamo già anticipatamente pagato, purtroppo però, da Agosto 2014 l’impianto di potabilizzazione non ha subito alcuna verifica, è stato letteralmente abbandonato. Le due pompe di sollevamento – continua Gianluca Bruno – si sono bruciate a distanze di pochi mesi l’una dall’altra, e da circa trenta giorni l’acqua arriva ai cittadini semplicemente “a spinta”, ciò ha ovviamente comportato lo scarso approvvigionamento idrico nelle nostre case. Ad inizio gennaio abbiamo inviato l’ennesima missiva a Soakro, comunicando questo grave problema delle pompe, ma fino al 22 non abbiamo avuto alcuna risposta. Il 22 mattina ci siamo recati alle vasche per un sopralluogo e ci siamo accorti che l’acqua non era nei limiti di potabilità per i cittadini. Così mi sono trovato costretto ad emanare un ordinanza urgente per vietare l’uso di acqua ai fini potabili e alimentari. Nemmeno dopo tutto ciò soakro ha ottemperato al disservizio. Stamattina – conclude il sindaco – ho detto basta, mi sono recato nella caserma dei carabinieri di Isola, dove ho già trovato in fila circa una ventina di cittadini, e ho esposto denuncia penale a carico di Soakro, così hanno fatto anche i cittadini già presenti”.

Questo post é stato letto 29550 volte!

Author: Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *