San Marco Argentano (CS), contro la ‘ndrangheta e la violenza

San Marco Argentano (CS), contro la ‘ndrangheta e la violenza

A seguito della notizia diffusa da qualche organo d’informazione, in una nota congiunta del Comune di San Marco Argentano e della locale Pro Loco, si stigmatizza il comportamento incivile ed estraneo alla collettività sammarchese tenuto da alcuni giovanissimi intorno alle 3 del mattino dello scorso 11 agosto nell’atto finale della bellissima e partecipatissima Notte Bianca.

“La sconsideratezza e violenza di pochi scalmanati – riferisce il primo cittadino normanno, Alberto Termine – ha solo intaccato il giusto epilogo di una piacevolissima iniziativa che, svoltasi per tante ore in tutto il centro storico, alla presenza di migliaia di compiaciuti sammarchesi e di altrettanti ospiti provenienti da tutta la provincia, rappresenta un fiore all’occhiello della programmazione estiva della nostra cittadina. La nostra città è conosciuta e apprezzata da tutti per il suo alto grado di civiltà e vivibilità.

Questa amministrazione, insieme a tutta la società civile di San Marco Argentano, disapprova e condanna il comportamento indecoroso di questi pochissimi elementi e si felicita per aver potuto godere della gioiosa presenza di centinaia di bravi giovani che, invece, con il loro tangibile contributo, hanno impreziosito e animato le tante iniziative svoltesi nel nostro bellissimo centro storico”. Prima di presentare al pubblico il prossimo appuntamento della SummerFest anche il presidente della Pro Loco, Elenio Maistrello si è così espresso: “Ricevere i complimenti dei presenti per l’organizzazione della Notte Bianca e di aver avuto l’onore di registrare un notevole incremento di presenze rispetto alle precedenti edizioni, riempie di orgoglio tutti quanti noi.

Quello che, invece, si evidenzia e manifesta nell’animo di qualche scriteriato non intacca certamente i valori sani e positivi dei tantissimi ragazzi che hanno partecipato fattivamente allo svolgimento e alla buona riuscita della manifestazione”. Peraltro, per onor di cronaca, va evidenziato come i fatti si siano svolti in uno spazio aperto contiguo e non, come erroneamente scritto da qualche testata, nella location scelta per la chiusura dei tanti appuntamenti della Notte Bianca. “La nostra attenzione – ha aggiunto il presidente Maistrello – è comunque tutta rivolta al nostro prossimo appuntamento in calendario.

Lunedì 16, alle ore 21.30, nello spazio allestito alle pendici della Torre Normanna, si terrà un altro grande evento: “‘Ndrangheta, il primo passo è nominarla”, inserita nella programmazione di Teatri Contigui, sotto l’attenta regia di Guerino Avolio. Nello scenario incantevole posto sotto la Torre, si terrà un incontro sul tema insieme all’antropologo dell’Università della Calabria, Fulvio Librandi, al giornalista e scrittore Alessio Magro, al coordinatore del Museo della ‘Ndrangheta, Claudio La Camera, e all’attore Ernesto Orrico. Tre momenti di grande spettacolo, promosso dalla Libreria Falcone e dall’Unical, su cui riflettere e da cui partire, una manifestazione per prendere le distanze e condannare questo cancro della società, ma anche per promuovere ai partecipanti il valore della legalità. Il tutto attraverso una forma nuova ed innovativa di comunicazione incentrata su più livelli narrativi”. Un momento adatto che si contrappone giustappunto al frutto dell’ignoranza e dell’inciviltà che non potranno mai intaccare l’immagine positiva di San Marco Argentano, luogo accogliente e ospitale, ricco di storia, cultura e grandi tradizioni.

VALERIO CAPARELLI

Responsabile Staff del Sindaco

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!