San Marco Argentano (Cs), Consiglio direttivo della consulta giovanile

Questo post é stato letto 25070 volte!

consulta Giovanile a Strambino

«E’ stata una bellissima esperienza, nel corso della quale abbiamo avuto modo di stringere contatti con altri giovani del nostro Paese, impegnati nelle attività socio-politiche dei loro territori».  Con queste parole, Egidio Fasano, vice presidente della Consulta Giovanile di San Marco Argentano, ha commentato la partecipazione al congresso nazionale delle consulte giovanili, tenutosi nel comune di Strambino (TO) lo scorso 21 e 22 maggio. La manifestazione si è sviluppata in due momenti principali: il forum delle consulte e l’incontro con i rappresentanti istituzionali ed il rettore del Politecnico di Torino. L’incontro con i propri coetanei, impegnati da più anni, è stato un momento di grande interesse e formazione, per la Consulta di San Marco, giovane, perché nata da poco più di tre mesi, ma carica di tanto entusiasmo e voglia di fare. Prova ne è la partecipazione all’evento di Strambino con una nutrita delegazione, composta da 8 giovani (William Aiello, Alessandro Di Cianni, Roberto Diodato, Egidio Fasano, Francesco Incoronato, Pasquale Musacchio, Raffaele Pisani, Aldo Scarpelli). «Vogliamo ringraziare l’Amministrazione Comunale –  ha dichiarato il giovane vice segretario della consulta sammarchese, William Aiello -, in particolare il Sindaco Alberto Termine e l’Assessore Glauca Cristofaro, per il sostegno costante che ci hanno offerto nella partecipazione a questo evento, per noi estremamente formativo». Tra i temi trattati nel corso della due giorni piemontese, oltre alla presentazione delle iniziative programmate da parte di ogni consulta, anche la possibilità di elaborare uno statuto unico per questi organismi nonché l’istituzione del coordinamento nazionale delle consulte d’Italia. A tal proposito, il territorio nazionale è stato suddiviso in tre macro-aree (nord, centro, sud),  ognuna guidata da un nucleo di tre consulte locali con il compito di sponsorizzare la nascita di organismi di questo genere nei comuni che ne sono sprovvisti. Questo passaggio è propedeutico alla celebrazione, tra sei mesi, del Congresso nazionale delle Consulte d’Italia. Per il Sud, oltre a quelle siciliane di Niscemi (CL) e Trecastagni (CT), la gestione di questi compiti è stata affidata alla consulta di San Marco Argentano, il cui rappresentante è Alessandro Di Cianni. «Abbiamo l’incarico – ha affermato Di Cianni – di coordinare le attività delle consulte del Meridione nonché di promuoverne la nascita di nuove, in previsione del prossimo congresso nazionale. Con gli amici siciliani abbiamo stabilito un ottimo rapporto di amicizia e di collaborazione, che ci vedrà sicuramente protagonisti di iniziative comuni». Viva soddisfazione è stata espressa dal Presidente della Consulta sammarchese, Rosanna Bruno, nella convinzione che  queste iniziative e l’entusiasmo del gruppo costituiscano un buon viatico per il futuro.

Questo post é stato letto 25070 volte!

Author: Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *