Rossano (CS), finanze comunali in perfetto equilibrio

rossano

Questo post é stato letto 19300 volte!

rossano
rossano

Nessun buco di bilancio, nessuno squilibrio nelle finanze comunali, nessun rischio di scioglimento del consiglio. Per fugare ogni dubbio, rispetto a quanto riportato stamane sulla stampa, diciamo subito alla Città che l’Amministrazione Comunale ha inteso responsabilmente ridurre l’entità dei mutui in corso. La vera notizia, positiva per la comunità, è che l’Esecutivo ANTONIOTTI ha portato in consiglio, e l’ha fatta approvare, la riduzione del complessivo indebitamento delle casse comunali.

Nel merito, cogliamo solo l’occasione per ricordare che il D.L. 95/2012, a tutt’oggi in fase di conversione, concedeva agli enti un’occasione, non un obbligo, circa la possibilità di ridurre l’indebitamento attraverso l’estinzione anticipata di mutui in essere, presso la Cassa Depositi e Prestiti. Lo stesso decreto ha rimandato ad un altro decreto ministeriale (pubblicato il 6 novembre) l’importo da prevedere circa l’estinzione anticipata e che, come è noto, per il Comune di Rossano ammonta a circa euro 625 mila.

La prima delibera consiliare di assestamento (relativa all’obbligo Tuel da compiere entro il 30/11 di ogni anno) certificava, così come emerge dal parere dell’organo di revisione, l’Equilibrio di Bilancio andando ad aggiungere una garanzia fornita da un apposito fondo sulla esistenza dei residui attivi con anzianità maggiore al 2006.

Nella seconda delibera, approvata nella seduta consiliare di ieri (giovedì 29) e che consiste in una semplice integrazione, il Comune ha accolto la possibilità, offerta dalla Spending Review, per ridurre l’indebitamento consolidato attraverso delle entrate destinate ad incidere positivamente sulla Competenza. Esse, anzi, continuano a mantenere il bilancio comunale in perfetto equilibrio.

Se i gruppi consiliari di minoranza avessero voluto esprimere pareri contrari rispetto all’intenzione dell’amministrazione di ridurre, così come poi ha fatto, la massa debitoria derivante dai mutui in corso, avrebbero potuto serenamente farlo nell’apposita commissione svoltasi alla presenza, tra gli altri, del revisore che, come documentato, ha certificato nel parere previsto l’equilibrio e la stabilità dei conti comunali, indicando la procedura di ridurre i debiti come un’opportunità da non perdere.

Questi sono i fatti, questa è la notizia che doveva essere data e questi sono i benefici per l’Ente e per la comunità scaturenti dalle decisioni perfezionate nella seduta consiliare di ieri.

Questo post é stato letto 19300 volte!

Author: Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *