Tutto esaurito per il debutto de “L’eredità do zzù previta” al Teatro Hercules

L'eredità do zzù previta

Questo post é stato letto 24070 volte!

L'eredità do zzù previta
L’eredità do zzù previta

Un debutto targato “sold out” quello de “L’eredità do zzù previta” portato in scena da Piero Procopio venerdì scorso al Teatro Hercules di Catanzaro. Lo spettacolo rappresenta una riuscita rivisitazione in vernacolo catanzarese del classico della commedia popolare siciliana, “L’eredità dello zio canonico”, scritto da Antonio Russo Giusti.

Per la “prima” del nuovo spettacolo c’era il pubblico delle grandi occasioni che ha gremito il teatro di viale degli Angioni per l’attesa cinque giorni natalizia programmata nell’ambito del cartellone di “Dialettando” che vede coinvolte alcune delle più importanti compagnie di teatro popolare calabresi e meridionali.

Lo spettacolo sarà riproposto fino al 18 dicembre prossimo ogni sera, alle ore 21, e domenica 16 dicembre alle ore 18.30. “L’eredità do zzù previta” può essere definita come la tipica commedia degli equivoci in cui il meccanismo delle gag e dei colpi di scena assume a tratti i toni della farsa.

Protagonista della storia è Antonio Favazza che, dopo aver dedicato la vita allo zio canonico, si ritrova senza una lira, perché l’eredità milionaria è contesa da due famiglie che, dopo una serie di peripezie, riusciranno a trovare un accordo per accaparrarsi gli averi del defunto. «In questo lavoro la caratterizzazione dei personaggi strutturata in maniera perfetta nel testo originale di Russo Giusti – racconta Piero Procopio che ne ha curato anche la regia e la rielaborazione – rappresenta la chiave giusta per mettere in risalto la figura di un protagonista che ben incarna l’emblema della mediocrità e dell’attaccamento al denaro.

La scelta di riproporre un classico della tradizione teatrale siciliana è stato motivo di stimolo per tutta la compagnia che ha avuto l’opportunità di arricchire il proprio bagaglio formativo e rafforzare la già naturale intesa sul palco». Protagonisti della commedia sono: Piero Procopio, Biagio Bianco, Valentina Rames, Gori Mirarchi, Alessandro Mangiacasale, Teresa Barbagallo, Maurizio Corrado, Stella Surace, Dario Costa e Franco Procopio. Costumi a cura di Elisa Procopio, scenografie di Gori Mirarchi e luci e fonica di Mattia Procopio. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 331/8652239 oppure visitare il sitowww.teatrohercules.it.

Questo post é stato letto 24070 volte!

Author: Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *