Il grande pianista Giuseppe Albanese in concerto a Lamezia Terme

Albanese

Questo post é stato letto 29930 volte!

Albanese
Albanese

Sabato 6 aprile 2013 presso l’Auditorium del Liceo Musicale Sebastiano Guzzi nel Parco Peppino Impastato di Lamezia Terme alle ore 18,30 recital del grande pianista Giuseppe Albanese.  Nato a Reggio Calabria, inizia lo studio del pianoforte all’età di cinque anni e si diploma nel 1996 – a soli diciassette anni – con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore presso il Conservatorio “G. Rossini”.

Si perfeziona presso l’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, conseguendovi nel 2003 il diploma con il titolo onorifico di “Master”, la qualifica più alta rilasciata da tale istituzione.Già vincitore di primi premi assoluti in concorsi pianistici nazionali, nel 1997 partecipa al “Premio Venezia”, dove la Giuria (presieduta da Roman Vlad) gli conferisce all’unanimità il primo premio assoluto; alla 54ª edizione del Concorso Internazionale “Busoni” di Bolzano ottiene il “Premio speciale per la migliore esecuzione dell’opera contemporanea” e nel 2003 si aggiudica il primo premio al Concorso Internazionale “Vendome Prize” (presieduto da Sir Jeffrey Tate) con finali a Londra e Lisbona: un evento definito da Le Figaro “Il concorso più prestigioso del mondo attuale”.Si esibisce come solista (i suoi concerti sono solitamente trasmessi da RAI-Radiotre) suonando presso i più prestigiosi Teatri in Italia e all’estero.

Vanta collaborazioni con direttori d’orchestra di livello internazionale, tra cui Christian Arming, Pavel Belaff, James Conlon, Will Humburg, Dmitri Jurowski, Julian Kovatchev, Alain Lombard, Nicola Luisotti, Othmar Maga, Carlo Montanaro, Anton Nanut, Tomas Netopil, George Pehlivanian, Donato Renzetti, Hubert Soudant, Michel Tabachnik, Jurai Valcuha, Alberto Veronesi, Jonathan Webb, Andriy Yurkevych, ecc.Numerose anche le sue registrazioni discografiche: nel 1998 ha inciso a Roma il suo primo CD-Recital con le Fantasie di Schubert, Chopin, Schumann e Skrjabin. Nel 1999 registra per “Agorà” di Milano la prima esecuzione assoluta del “Concerto dell’Europa” di L. Simoni con la Targu-Mures Philarmonic.

Nel 2000 per l’etichetta “Frame” di Firenze incide come solista “1900” con musiche di Skrjabin, Szymanowski, Mac Dowell e Bartók: questo disco è recensito dalla rivista “Suonare news” come “CD del mese” (dicembre 2001) e dalla rivista “Amadeus” con giudizio “5 stelle” sia artistico che tecnico (dicembre 2001). Nel 2004 pubblica “En plen air” (con musiche di Mendelssohn, Weber, Tausig, Debussy e Bartók) registrato in Israele per il Jerusalem Music Centre.Giuseppe Albanese ha affiancato alla formazione musicale quella umanistica, diplomandosi al Liceo Classico con il massimo dei voti e laureandosi nel 2003 in Filosofia con il massimo dei voti, la lode e la dignità di stampa (con una tesi sull’ estetica di Liszt nelle Années de pèlerinage). È stato inoltre docente a contratto di Metodologia della Comunicazione Musicale presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Messina.

Nel suo recital lametino il grande pianista che onora in tutto il mondo la nostra regione interpreterà alcuni fra i più significativi capolavori della sonata pianistica: nella prima parte la sonata  KV 570 di Mozart e la Sonata  op.27 n.2  “Al chiaro di luna” di Beethoven e nella seconda parte la op.106 di   Mendelssohn e la Sonata n.2  op.36 di Rachmaninoff.

Per info consultare il sito www.amacalabria.org

Questo post é stato letto 29930 volte!

Author: Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *