Melito Porto Salvo, riflessione violenza di genere all’Istituto Familiari

Melito Porto Salvo, riflessione violenza di genere all’Istituto Familiari

“Buona la prima!!”: è stato questo il commento degli organizzatori della manifestazione “E tu…
lo chiami amore?”, riflessione sulla violenza genere tenuta il giorno 5 dicembre 2022, presso
l’aula magna dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Familiari”,a Melito Porto Salvo.

Manifestazione su violenza di genere

Una comune visione d’intenti tra il prof. Vincenzo Zappia, dirigente IIS Familiari, e la prof.ssa Antonella Borrello, Dirigente dell’I.C. C. Alvaro, ha dato vita ad una giornata di forti emozioni
che ha visto impegnati gli studenti dell’ultimo anno dell’istituto comprensivo e del biennio
dell’istituto superiore

Un’esperienza laboratoriale a classi aperte – spiegano i dirigenti che ha
permesso agli alunni, più vicini per età scolare, di affrontare e confrontarsi su un argomento
particolarmente delicato. E’ stato interessante scoprire le diverse sensibilità manifestate dai
ragazzi che si sono concretizzate in molteplici espressioni artistiche.

Un evento – continuano gli organizzatori – pensato anche nell’ottica dell’orientamento facente
parte di una più ampia programmazione che vedrà coinvolti tutti i soggetti istituzionali presenti
sul territorio.

MELITO PORTO SALVO, SEMINARIO APICOLTURA AL LICEO FAMILIARI

Vari momenti di riflessione

Alla presenza dell’instancabile Piero Surfaro, che ha condotto la manifestazione coadiuvato dagli
studenti Matilde Mandica e Domenico Nucera, si è svolto il programma interamente gestito dagli
alunni: la proiezione del cortometraggio “18 parole” seguito dal monologo dal titolo “18 parole
in gabbia” – la cui stesura è stata elaborata da Eleonora Denaro -, la performance molto
suggestiva tratta da “Le troiane” e interpretata dalle studentesse dell’Istituto Familiari, e la
proiezione del cortometraggio “La donna che vestiva di rosso” realizzato dal Circolo Meli.

Di forte impatto emotivo è la stata la conversazione con Maria Antonietta Rositani, vittima di
violenza, che ha raccontato la vicenda che l’ha interessata personalmente attirando l’attenzione
di tutti i presenti.

La mattinata è proseguita con la perfomance musicale dei professori Moragas e Plutino e quella
degli alunni su un testo di Anna Tatangelo.

Stimoli di conversazione

Numerosi sono stati gli stimoli di conversazione pervenuti dagli studenti che hanno animato la
dicussione finale coinvolgendo le autorità presenti:

  • Vice Sindaco Daniela Demetrio,
  • Comandante della Polizia Locale A. Laganà
  • Capitano della Guardia di Finanza G. Rosaci
  • tenente dei Carabinieri A. Lorenzini
  • Dirigente della Polizia di Stato R. Arcadi
  • Responsabile ufficio di Piano del Comune di Melito Porto Salvo D. Campolo
  • Responsabile del consultorio Familiare P. Infortuna.

Presenti, inoltre, alcune delle associaizioni che operano sul territorio melitese quali Unicef e
Ai.Parc.

L’ISTITUTO FAMILIARI DI MELITO PORTO SALVO SI TINGE DI GREEN

Una viva partecipazione, attestata anche dagli interventi degli studenti e dalla loro interazione
con gli ospiti presenti, ha dato dato prova di una concreta sinergia che segna il percorso per un
futuro cammino.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, ed ideatore insieme a Nino Pansera della testata ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Laureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora come Digital Marketing Manager in Irlanda.