Tonino Gaudioso racconta il suo “Cristo in Croce”

Tonino Gaudioso racconta il suo “Cristo in Croce”

Tonino Gaudioso, giovane artista e scultore calabrese, originario di Zungri, piccolo paese in provincia di Vibo Valentia, nei giorni scorsi ha presentato la sua ultima opera d’arte.

Il Cristo in Croce dell’artista Tonino Gaudioso

Tonino Gaudioso

Tonino Gaudioso

Il Cristo in Croce oggi si staglia con imponenza sullo sfondo della cittadina vibonese di Zungri, sul promontorio che sovrasta la famosa “città di pietra”. Un opera che non può non trasmettere una grande suggestione emotiva ad un attento osservatore.

Ci sono voluti più di tre mesi di duro lavoro per realizzare questo capolavoro. Il Cristo, come ci racconta lo scultore, è stato realizzato con la tecnica della vetroresina. Due metri e trenta centimetri di pura estasi visiva. Il Cristo è stato posto su una croce in ferro di oltre sette metri, ed è stato infine posizionato a quattro metri da terra.

Minuziosa l’attenzione ai particolari, i muscoli del corpo sono perfettamente modellati. Il volto del Cristo esprime una sofferenza quasi palpabile, un tormento trascendentale che riporta al dolore terreno. Le labbra semichiuse, come a voler esprimere ancora un sussurro di speranza per l’umanità.

L’inaugurazione dell’opera

Il Cristo in Croce

Il Cristo in Croce

A volere questa realizzazione è stato l’imprenditore Francesco Mamone insieme alla moglie Luigina Raffa, entrambi di Zungri. L’opera è stata dedicata alla memoria del caro nonno Giuseppe Mamone.

L’inaugurazione del Cristo in Croce si è tenuta nella serata del 14 aprile. Il parroco Don Carmelo della Chiesetta di Santa Domenica di Ricadi, ha benedetto l’opera. E’ stata un’emozione da brivido per tutti i partecipanti.

“Questa è una delle mie prime esperienze sul tema della Crocifissione di grandi dimensioni – ci spiega l’artista Tonino Gaudioso – e credo anche che sia uno dei lavori più importanti che finora ho realizzato. Sono felice che mi sia stata commissionata questa opera e che sia stata posta proprio in questa nostra terra, dove purtroppo, l’arte è talvolta vista con superficialità e la cultura ha un ruolo piuttosto marginale”.

L’arte oltre confine

Sono tante le soddisfazioni raccolte dal giovane artista calabrese. Ogni volta le emozioni per lui, si rinnovano. Nel suo catalogo di esperienze annovera anche la realizzazione de “La Madonna del Carmelo”, anche questa realizzata in vetroresina. La scultura si trova oggi a Brisbane, in Australia.

Ma Gaudioso non si limita solo alla scultura. Sono suoi gli elementi decorativi che possiamo ammirare nel nuovo teatro di Vibo Valentia, in località Moderata Durant. Le sue pennellate minuziose e decise hanno  preso vita in una perfetta sintesi di luci ed ombre, creando così un’assoluta armonia.

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *