Rubrica di satira calabrese Cocci ‘i nannàta

Rubrica di satira calabrese Cocci ‘i nannàta

Cocci ‘i nannàta” è una rubrica di Satira Calabrese curata da Fortunato Tripodi. La rubrica nasce quasi per caso – quandu si dici ‘a sfurtùna – in un tardo pomeriggio di fine estate 2018. Senza alcuna pretesa di insegnare nulla, vuole offrire, a chi avrà il piacere di leggerla e seguirla, un punto di vista alternativo rispetto a fatti di cronaca.Ma anche avvenimenti ed eventi personali e collettivi in cui emergono vizi (tanti) e virtù (pochissime) della nostra contemporaneità (si capisci chi fici ‘u Liceu Classicu?).

La rubrica di satira calabrese

Corre l’obbligo di informare i signori lettori della rubrica di satira calabrese “Cocci ‘i nannàta” che:
a) La rubrica potrebbe risultare di difficile comprensione ai quali non conoscono il significato della parola “nannàta”;
b) I proventi derivanti da questa rubrica saranno tutti destinati in beneficenza per famiglie in difficoltà. Soprattutto una. La mia.

ATTUALITÀ
Pretura, Distaccamento di Agraria, Ospedale, INPS, Giudice di pace, banche, chiesa di Annà chiusa da 2 anni… Ora pure il Liceo Classico, che fa fatica a comporre la prima classe…
‘A stazioni c’è ancora o chiudìru puru chista a Melitu?

AREA GRECANICA
Soltanto otto alunni iscritti alla prima classe del Liceo Classico “Familiari” di Melito di Porto Salvo. Solo otto. Comunque qualcuno in più rispetto ai presenti all’ultima Festa dell’Unità a Villa San Giovanni.

SETTEMBRE – Ripresa di asili e scuole
Promemoria per i genitori che accompagnano i loro figlioletti all’asilo e/o alle scuole. Sunnu ‘i figghioli ch’hannu ‘a trasìri ‘intra all’asilu (o ‘a scola). No ‘i màchini… ‘I figghioli hann’a trasìri!

Ancora satira

Molte altre le “perle” di satira calabrese che Tripodi ci presenta.

SETTEMBRE – Fine dell’estate
Se siete tristi per la fine dell’estate, pensate positivo. Fra qualche settimana le varie “Amore e Capoeira” (che poi non si capiscìu chi catinàzzu è sta Capoiera…), “Da zero a cento” e “Felicità Puttana” (sacciu ieu ‘i cui…) saranno solo un brutto ricordo…

POLITICA
Gigi Di Maio annuncia: “Aboliremo la povertà”. Il vice-Premier ha poi aggiunto: “Aboliremo anche gli inviti di matrimonio a centru agostu, le parmigiane con le melanzane grigliate e non fritte, ‘i rigori p’a Juvi e ‘i sòggiri. Ma anche chiddi chi pìsinu ‘a pasta, chiddi chi vi vonnu passàri davanti ‘nto medicu, ‘i cufi, i selfie c’u mussu a culu ‘i jaddìna, ‘i fimmini chi non sannu fari ‘i pipi chini, i parenti che a Natale ti chiedono “E la fidanzata? E il lavoro? Quando ti sposi? E niente figli?” ed aboliremo persino il ritardo dei treni. E puru chiddu du ciclu. Pi chiddu d’i cristiàni vidìmu chi putìmu fari…”

RICORRENZE
Quando tua mamma e tuo padre fanno 37 anni di matrimonio e tu non sai se fargli gli auguri oppure avvicinarti piano a loro, fargli una carezza e sussurrargli: “Dumani jamu ‘nto nutàru e ‘ndi ‘ggiustàmu ‘i carti…”

RAPPORTI DI COPPIA
Diciamo no alla violenza sulle donne! Si vi dinnu chi p’i na vota non vi vonnu fari ‘a parmigiana, è No… non c’è bisognu mi vi siddiàti cu iddi…

PROVERBIO DELLA SETTIMANA
Cu’ non voli essiri chiamatu “sceccu” non mi si menti ‘a ‘bbarda…

Significato parole calabresi, altre sette

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *