Vincere lo stress in gravidanza… usando i 5 sensi

Vincere lo stress in gravidanza… usando i 5 sensi

Stress in gravidanza: “Riscoprire le proprie mozioni attivando i 5 sensi per un benessere psico-fisico.”

Usare i 5 sensi è una semplice strategia per vincere lo stress in gravidanza.

È un modo speciale per sincronizzare olfatto, vista, udito, gusto e tatto agli stimoli rilassanti e disintossicanti. Aiuta a calmare la mente e attenuare il rumore dei nostri pensieri.

È, in breve, una tecnica difensiva che stimola il cervello e induce pace e benessere anche al neonato.

A volte i gesti più semplici offrono i risultati migliori.

Per quanto riguarda il periodo in gravidanza, esistono molte teorie, terapie, approcci che hanno lo scopo di dare la priorità o migliorare il focus dei nostri pensieri.

Sono tutti strumenti validi, tuttavia, in alcune circostanze le strategie più elementari funzionano meglio. Le nostre esperienze ed emozioni possono variare a seconda di come usiamo i nostri sensi. Se li facciamo interagire con gli stimoli rilassanti, favoriamo l’armonia interiore.

Una di queste tecniche consiste semplicemente nel fare buon uso di quanto ci viene offerto dalla natura: il nostro corpo, i nostri meravigliosi 5 sensi.

Non è forse vero che a volte li mettiamo a tacere, che dimentichiamo il loro potere? Infatti, non sempre siamo coscienti delle informazioni che ci trasmettono, della loro energia, di quell’universo affascinante fatto di sensazioni e percezioni con cui organizziamo la nostra realtà.

I nostri sensi sono la porta d’ingresso delle nostre emozioni.

Grazie a essi, ci relazioniamo e decidiamo quali informazioni lasciar passare e quali no.

Riuscire ad armonizzarli ci permette di raggiungere uno stato di ” riconciliazione interna” attraverso cui poter gestire meglio lo stress.

Come usare i 5 sensi in gravidanza

Olfatto

L’odore dell’erba tagliata, del mare all’alba, di una torta appena sfornata, il profumo della pioggia sulla terra asciutta, l’odore delle matite colorate nel portapenne… Sono ancore che ci legano al passato, a momenti felici della nostra vita. Questo tesoro si deve a un elemento concreto e affascinante: l’olfatto, una porta d’ingresso privilegiata sul nostro mondo emotivo.

Dal punto di vista fisiologico, possiamo notare che la corteccia olfattiva primaria è collegata all’ippocampo e all’amigdala, due strutture cerebrali intimamente legate alle emozioni. Per gestire meglio lo stress, dunque, uno strumento da sempre di grande aiuto è l’aromaterapia, ovvero entrare in contatto con profumi dall’effetto rilassante.

Lavanda, Vaniglia, Eucalipto, Menta, Melissa, Tè al gelsomino, Geranio, Olio essenziale di Ylang Ylang, Fiore con gocce d’acqua

Colori rilassanti..

Quando si tratta di usare i 5 sensi per vincere lo stress, non possiamo sottovalutare il potere del senso che usiamo di più: la vista.

Che ci crediate o no, l’ambiente circostante, la mancanza di armonia, così come il disordine o la presenza di alcuni colori dominanti possono intensificare la sensazione di stress e ansia.

Dovremmo organizzarci in modo che negli ambienti che frequentiamo sia sempre presente uno stimolo visivo rilassante per riposare gli occhi di tanto in tanto.

Ecco alcuni suggerimenti: sistemate una pianta fiorita davanti alla finestra più vicina. Appendete poster o quadri con immagini di fiumi, oceani, pioggia.

Se la gravidanza stressa e mette in ansia, uno dei colori più indicati potrebbe essere il rosa, che vanta proprietà spiccatamente rilassanti e spinge ad avere un atteggiamento gentile, pacato e affettuoso.

Altro colore giudicato molto efficace nelle sue proprietà anti-ansia è il verde, il colore dell’armonia e della speranza, che riequilibra gli impulsi spingendo contemporaneamente all’azione; il verde costituirebbe anche una panacea nei confronti della febbre e del mal di testa.

Anche il blu ha virtù calmanti, rinfrescanti e rilassanti, e favorisce la riflessività e la pace.

Se ciò che serve è un po’ di allegria e di vitalità, la cromoterapia individua nel giallo una delle tinte più indicate a favorire stati di felicità e di dinamismo; questo colore favorirebbe anche la digestione.

Anche l’arancione favorisce il buonumore, e inoltre stimola l’appetito, agendo peraltro positivamente su cuore, milza e polmoni.

Gusto

Uno dei modi migliori per rilassarsi è soddisfare il palato con una gustosa tazza di cioccolata o qualsiasi altro cibo che contenga questo prodigioso ingrediente.

Tuttavia, è bene sottolineare un aspetto fondamentale: per ridurre lo stress mediante il gusto, bisogna imparare ad assaporare, ovvero mangiare lentamente, produrre saliva, fermare per un momento l’orologio.

Con la lingua percepiamo anche il caldo, il freddo, e la consistenza dei cibi.

In ogni cibo o liquido sono contenute sostanze chimiche che, una volta ingerite, si sciolgono nella saliva ed entrano in contatto con la lingua, che contiene cellule specializzate (i recettori per il gusto) destinate a decifrare queste sostanze e a inviare dei messaggi al cervello.

Il suono dell’armonia, la calma del silenzio

Viviamo in un mondo sprofondato in suoni di ogni tipo, rumori che spesso superano i decibel consentiti e che ci impediscono di “ascoltare” quell’elemento tanto prezioso e catartico per il cervello: il silenzio.

Utilizzando i 5 sensi per vincere lo stress in gravidanza, non possiamo trascurare l’udito.

Per ottenere l’indispensabile relax, possiamo scegliere due modi.

Il primo è ascoltare musica e canzoni in grado di suscitare in noi emozioni positive, come la gioia, la nostalgia, la motivazione, il superamento.

Il secondo è ascoltare suoni rilassanti: il rumore della pioggia, il canto delle balene, il rumore bianco, il vento tra gli alberi, etc.

Il tatto

Il senso che ci fa sentire vivi.

La pelle è una superficie cosparsa da migliaia di recettori in attesa di essere stimolati.

Una carezza, l’acqua calda, la brezza marina, le lenzuola pulite, galleggiare, l’abbraccio di una persona cara che ci avvolge e raggiunge la nostra anima…

L’essere umano ha bisogno di contatto, la pelle è ansiosa di essere stimolata tutti i giorni e in modo piacevole; è essenziale “regalarle” queste esperienze ogni volta che possiamo.

La mancanza di stimoli tattili genera fame sensoriale: una sensazione di vuoto che intensifica lo stress. Basta, però, una semplice doccia rilassante, un abbraccio, per smorzare le paure, le tensioni, l’ansia.

Usare i 5 sensi per vincere lo stress in gravidanza non solo è possibile, ma necessario per una migliore relazione con il proprio ambiente circostante.

Si tratta di scegliere gli stimoli più adatti a favorire l’equilibrio interiore, il benessere e la percezione del mondo intorno a noi.

dott.ssa Nancy Alati

dott.ssa Nancy Alati

 

 

Articolo a cura della dott.ssa Ostetrica Nancy Alati

Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *