Terremoto nel Reggino, i particolari

Terremoto nel Reggino, i particolari

Terremoto nel Reggino. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 si è verificata all’01.31 tra Reggio Calabria e Vibo Valentia. Non sono stati segnalati danni a persone o cose.

Terremoto nel Reggino: i dati

Un scossa sismica di  magnitudo 3.8 si è verificata all’ 01.31 di questa notte. Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il terremoto ha avuto ipocentro a 10 chilometri di profondità ed epicentro tra i comuni di S. Pietro di Caridà (in provincia di Reggio Calabria) e Dinami (in provincia di Vibo Valentia).

La scossa si è ben distinta da Lamezia Terme a Messina. Tanta paura anche nella piana di Gioia Tauro.

La seconda scossa

Alle 01.33 si è verificata, nella stessa area, anche una seconda scossa con magnitudo 2.3.

Per fortuna, in entrambi i casi, non sono stati segnalati danni a persone o cose.

Altri dati:

A dieci chilometri dall’epicentro si trovano i comuni San Pietro di Caridà, Dinami, Serrata, Galatro, Candidoni, Laureana di Borrello, ed ancora Giffone, Maropati, Feroleto della Chiesa, Acquaro, Anoia, Dasà, Arena; infine Cinquefrondi e Melicucco.

Le città più vicine con almeno 50.000 abitanti sono:

56 Km a S di Lamezia Terme (70714 abitanti)
60 Km a SW di Catanzaro (90612 abitanti)
61 Km a NE di Reggio di Calabria (183035 abitanti)
61 Km a NE di Messina (238439 abitanti)
89 Km a S di Cosenza (67546 abitanti)