Melito, crisi Locride Ambiente. Triglia: “Allarme stipendi rientrato”

Melito, crisi Locride Ambiente. Triglia: “Allarme stipendi rientrato”

Melito Porto Salvo. Crisi Locride Ambiente scongiurata, Triglia (Fiadel): “Soddisfatto per l’epilogo positivo di tutta la vicenda”.

Crisi Locride Ambiente, le novità

Pare ormai cessato l’allarme stipendi arretrati che ha visto interessati i lavoratori della Società Locride Ambiente operanti nel Comune di Melito Porto Salvo.

La vicenda che iniziò di fatto nello scorso mese di novembre, quando il Segretario Provinciale Fiadel, Giuseppe Triglia – a fronte di mensilità di stipendi arretrati – aveva avviato “la procedura di raffreddamento e conciliazione, vede oggi la dirittura d’arrivo. Appare doveroso ricordare che dallo scorso mese di novembre sino ad oggi, i lavoratori si sono ritrovati a vantare anche 2/3 mesi di stipendio arretrato. Nello scorso mese di aprile pertanto, perdurando lo stato di mensilità stipendiali arretrate; veniva proclamata una prima azione di sciopero fissata per il giorno 29 Aprile (successivamente spostata a giorno 13 Maggio)”.

Dopo lo sciopero

“Successivamente alla giornata di sciopero, in data 20 maggio la Fiadel chiedeva un incontro da tenersi davanti a S.E. Ill.mo Prefetto di Reggio Calabria, al fine di scongiurare un ulteriore azione di sciopero della durata – questa volta – di 48 ore. Prontamente accolta tale richiesta, in data 03 giugno si teneva presso la Prefettura di RC un incontro tra le parti; ma toccava amaramente constatare che nulla era cambiato rispetto al passato e dunque persistevano invariati i problemi oggetto della controversia tra azienda, lavoratori e organizzazioni sindacali, per cui la Fiadel proclamava – in data 04 giugno – la seconda azione di sciopero della durata di 48 ore per le giornate del 17 e 18 giugno 2019, azione che avrebbe sicuramente provocato seri disagi alla collettività”.

Allarme rientrato e sciopero scongiurato

In queste ultime ore la tanto attesa svolta, la società Locride Ambiente una volta ricevuto il flusso di pagamenti dal Comune di Melito Porto Salvo, ha prontamente provveduto a pagare le mensilità arretrate ai lavoratori; ponendo di fatto la parola “fine” alla procedura di raffreddamento e conciliazione e ad ogni azione di sciopero a quest’ultima connessa. Tutto è bene ciò che finisce bene verrebbe da dire. Allarme dunque rientrato e sciopero scongiurato”.

Il Segretario Giuseppe Triglia della Fiadel dal canto suo “si ritiene soddisfatto per l’epilogo positivo di tutta la vicenda e nell’auspicarsi che possano essere scongiurati analoghi episodi in futuro, spera che tutto ciò possa essere servito a gettare le basi per una proficua e fattiva collaborazione da qui in avanti tra le parti interessate”.