Bagaladi (RC), Tar Lazio annulla scioglimento Comune

Bagaladi (RC), Tar Lazio annulla scioglimento Comune

Il Tar del Lazio ha annullato lo scioglimento del Comune di Bagaladi accogliendo il ricorso dell’ex sindaco Federico Pasquale Curatola e dai dodici ex consiglieri comunali.

Nella sentenza del Tar si legge che la vicenda da cui prese le mosse l’attività di indagine ovvero, il presunto intrattenimento da parte del sindaco di rapporti, in via indiretta, con un giovane esponente di una cosca malavitosa reggina, per avere in cambio un cospicuo numero di voti per elezioni del 2010,  sarebbe «un elemento desunto esclusivamente da un’informazione di garanzia indirizzata al sindaco, nell’ambito di un procedimento che, nel prosieguo, si è concluso con l’archiviazione su richiesta del Pm. Correlativamente, si osserva che nessuno degli eletti risulta aver riportato condanne penali».

La tesi delle infiltrazioni mafiose  per i giudici amministrativi «si rivelano disfunzionalità non dissimili da quelle che interessano molte amministrazioni locali. Per tutte queste ragioni, il Tar ha ritenuto che il ricorso dovesse «essere accolto per quanto di ragione, disponendosi, per l’effetto, l’annullamento del gravato provvedimento di scioglimento e del relativo atto di proroga».

Il Consiglio comunale di Bagaladi era stato eletto il 28 marzo 2010, ed era stato sciolto dal Governo per la presunta, ed infondata, presenza di infiltrazioni e condizionamenti della criminalità organizzata.

Multimag Comments

We love comments

1 Comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *