Valle Grecanica – Atletico Nola 4-1, la partita

Valle Grecanica – Atletico Nola 4-1, la partita

di Francesco Iriti

VALLE GRECANICA: Volturo 6.5, Aguglia 7, Pascuccio 7, Taverniti 5.5, Vazzana 6.5 (dal 30’ st Lori 6.5), Borghetto 7 (dal 39’ pt Aloi 6.5), Cordiano 7, Carrato 5.5, Tiscione 8, Zampaglione 7.5 (dal 5’ st Oliva 7), Niscemi 7. In panchina: Zara, Pansera, Cormaci, Zappia. Allenatore: Iannì 7.5

ATLETICO NOLA: Sica 5.5 (dal 1’ st Lauro 6), Sparano 5, Alterio 5, Cinque 5, Esposito 4.5 (dal 1’ st Zerillo 5.5), Angelino 5.5 (dal 6’ st Valentino), Trapani 7, Visciano 6, Renna 5.5, Tufano 5, Scarpato 7. In panchina: Cutolo, De Luca, Di Petrillo, Sarnataro. All: Cargiulo 6

ARBITRO: Diomaiuta di Albano Laziale 3 (Marano di Catania e Argento di Palermo)

MARCATORI: 9’ pt Niscemi (VG), 27’ pt Trapani (AN) su rigore, 36’ pt Borghetto (VG), 45’ pt Tiscione (VG), 49’ st Tiscione (VG).

NOTE: Espulso: 38’ pt Taverniti (VG) per somma di ammonizioni, al 23’ st Carrato (VG) per somma di ammonizioni; 32’ st Alterio (AN) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Volturo (VG), Zerillo (AN), Visciano (AN). Spettatori: 800 circa di cui 9 ospiti. Angoli: 5-3. Recupero: 2’ pt, 5’ st

La Valle Grecanica vince contro l’Atletico Nola e soprattutto la terna arbitrale. Infatti, la pessima direzione dell’arbitro Diomaiuta di Albano Laziale, e degli assistenti, la fa da padrona durante una partita dove la nuova capolista riesce a regolare il fanalino di coda dell’Atletico Nola. Tre espulsioni ed un rigore, apparso ai molti inesistente, la dicono lunga sulla cronaca di una partita “accesa” dalle giacchette nere. E se nel dopo partita rimangono scontenti tutti un motivo ci sarà.

Ritornando alla gara, mister Iannì cambia modulo affidandosi al 4-4-2 con Vazzana impiegato nel ruolo di terzino sinistro a Tiscione come esterno. Il tecnico campano risponde con una squadra ordinata che si affida alle geometrie di Trapani ed alle accelerazioni di Scarparto. Tuttavia, il Nola combina poco per impensierire gli avversari. All’8 Scarpato sguscia sulla sinistra e serve Tufano che da buona posizione calcia alto. Un minuto dopo i padroni di casa vanno in vantaggio. Esposito perde palla a favore di Zampaglione che di testa serve Borghetto. Il centrocampista si invola sulla fascia destra e mette serve al centro un pallone invitante che l’accorrente Niscemi manda in rete. All’11 ci prova Carrato su punizione. La sfera viene deviata prima dalla barriera e poi da Sica e colpisce la traversa, prima di spegnersi sul fondo. Al 19’ il colpo di testa di Cordiano finisce di poco fuori. Al 27’ arriva il pareggio degli ospiti. Trapani recupera un ottimo pallone a centrocampo, su errore di Niscemi, e serve Scarpato che, probabilmente in fuori gioco netto, si presenta a tu per tu con Volturo. L’attaccante calcia sul fondo sull’uscita del portiere e poi cade dopo lo scontro con il pipellet. L’arbitro indica il dischetto di rigore, tra le proteste dei padroni di casa, ed ammonisce Volturo. Trapani realizza il penalty. Al 36’ giallo rossi di nuovo in vantaggio. Ancora errore di Esposito che favorisce Tiscione. Palla al centro che viene deviata debolmente da un difensore. Sulla sfera si avventa Borghetto che mette in rete. Sul finire del primo tempo ancora un’esultanza per la Valle Grecanica con Tiscione che realizza una punizione magistrale sotto l’incrocio. Gli uomini di mister Iannì rimangono in 9 tra il finire del primo tempo e l’inizio del secondo a causa di due espulsioni incredibili per doppia ammonizione. Finiscono anzitempo la partita prima Taverniti, “reo” di aver posizionato il pallone a terra a favore di un avversario, e poi Carrato, durante un fallo laterale. La Valle Grecanica amministra bene il punteggio tenendo il campo senza subire niente.. Le uniche conclusioni dell’Atletico Nola si registrano al 16’ con Trapani che trovano ben appostato Volturo. Al 27’, invece, Lauro respinge un tiro a botta sicura di Niscemi. C’è ancora tempo per il quinto goal dell’incontro. Infatti, al 49’ con tutto l’Atletico Nola riversato in attacco, ci pensa ancora Tiscione in contropiede a siglare il 4-1 finale facendo esplodere il comunale “Saverio Spinella” di Melito Porto Salvo.

PAGELLE

VALLE GRECANICA

VOLTURO 6.5 Si fa trovare pronto quelle poche volte che viene chiamato in causa.

AGUGLIA 7 Fa prevalere la sua stazza negli scontri con gli avversari. Un giovane dal sicuro avvenire. Presidia la sua zona

PASCUCCIO 7 Dalle sue parti non si passa in nessun modo. Soprattutto di testa è insuperabile.

TAVERNITI 5.5 Il voto è causato dalla sua espulsione. Fino a quando è in campo non delude. Ingenuo in occasione della seconda ammonizione

VAZZANA 6.5 Viene impiegato dal primo minuto come terzino sinistro. Nella ripresa si sacrifica a centrocampo. Dal 30’ st LORI 6.5 Entra ed aiuta la squadra piazzandosi sull’out di destra di centrocampo

BORGHETTO 7 Un goal ed un assist. Discreta la sua prestazione a centrocampo. Viene sostituito per questioni prettamente tattiche. Dal 39’ pt ALOI 6.5 Si piazza a destra in difesa e mostra diligenza.

CORDIANO 7 Il capitano regge il centrocampo anche nei momenti di difficoltà. La sua esperienza si vede

CARRATO 5.5 Una doppia ammonizione, la seconda inventata dall’arbitro, vanifica una partita deliziosa. TISCIONE 8 Corre per tutta la partita e segna anche due bei goal. Di pregevole fattura la punizione del 3-1 che mette il risultato al sicuro.

ZAMPAGLIONE 7.5. Finchè rimane in campo delizia palloni ai compagni ed è sempre attento ad affondare. Da una sua intuizione parte l’azione del primo goal. Dal 5’ st OLIVA 7 Chiedere prima ad Angelino e poi a Valentino se è facile superarlo

NISCEMI 7 Partita di sacrificio al servizio dei compagni. Sblocca la partita. Poi corre ed è intelligente quando si fa atterrare da Alterio, che viene espulso.

IANN1’ 7.5 Il mister ha forgiato un gruppo di veri uomini. Per essere perfetti, bisogna migliorare soltanto un po nei cartellini ricevuti. Oggi sorprende nuovamente tutti passando al 4-4-2.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!