Coppa Italia: Al “Dall’Ara” la Reggina è ospite del Bologna

Coppa Italia: Al “Dall’Ara” la Reggina è ospite del Bologna

La Reggina torna in campo, questa volta  per il match valido per il terzo turno eliminatorio della Coppa Italia. Sarà ospite del Dall’Ara, dove l’attende il Bologna. Il match, nota dolente, non avrà la diretta televisiva della Rai

Gli amaranto, sono reduci dalla trasferta contro il Pordenone, terminata in parità (2-2), la squadra di Mihajlovic, dalla sconfitta subita contro la Lazio.

Diversa la situazione in Coppa Italia, dove i felsinei, hanno dalla loro una tradizione positiva. Tre urrà ed un pareggio.

Nell’edizione 1967-1968, il Bologna, fece suoi entrambe gli incontri. All’andata, al vecchio Comunale di Reggio, fu una gara molto combattuta (2-3). Alla Reggina non bastarono le reti di un’indomito Luigino Vallongo e l’autorete di Janich, in contrapposizione alle segnature di Clerici, Tentorio e Ardizzon

Al ritorno (4-0) i rossoblù, grazie alle due reti di Carminati e quelle di Fogli e Perani, ebbero accesso al girone finale, che si aggiudicò il Torino.

Ai Sedicesimi, di Coppa Italia 1998/1999, la Reggina, tra le mura amiche, non andò oltre l’ 1-1 mentre a Bologna,  fu 3-0 per i padroni di casa.

L’ undici amaranto, avrà di fronte una compagine di categoria superiore, che nel passato, ha avuto tra le sue fila nomi illustri, come Pascutti, Bulgarelli, Haller e Baggio, per citarne alcuni.

Toscano, anche in vista della prossima gara al Granillo, contro la Spal dell’ex Missiroli e della visita da rendere successivamente alla capolista Empoli, potrebbe fare rifiatare chi sino ad oggi ha giocato con continuità.

Spazio e minutaggio potrebbe essere dato agli altri componenti della rosa. Indisponibili, ancora Rivas, Charpentier, Menez e Plizzari, in attesa di poter rientrare nel gruppo dopo la quarantena Covid19. Contro i Petroniani, potrebbe essere concesso un po’ di riposo a Denis, convocato, ma  sceso in campo in tutte e cinque le gare di campionato.

Nel segno della continuità, alla squadra dello Stretto, non mancherà di certo, la tenacia e l’approccio giusto alla gara, così come dimostrato in campionato, per ben figurare davanti ai più quotati avversari.

Tutti concetti ribaditi dal tecnico amaranto nelle dichiarazioni riportate sul sito ufficiale del club amaranto, qui in estratto:

La gara con il Pordenone, ha certificato che abbiamo un gruppo straordinario. Siamo venuti a Bologna perchè ci teniamo alla Coppa Italia, ci teniamo a far bene, a continuare a proporre buone prestazioni. Come siamo andati a Benevento a giocarcela a viso aperto e con personalità, cosi faremo anche domani cercando di sfruttare le nostre qualità. Sappiamo che il Bologna ha tante qualità e ogni errore potremmo pagarlo caro, dobbiamo limitare gli errori e cercare di proporre quello sappiamo far bene.”

LA LISTA DEI CONVOCATI

Portieri: Farroni,Guarna.

Difensori: Cionek, Delprato, Di Chiara, Gasparetto, Liotti, Loiacono, Peli, Rolando, Stavroupoulos.                     

CentrocampistiBianchi, Crisetig, De Rose, Faty, Folorunsho, Marcucci, Mastour, Situm. 

AttaccantiBellomo, Denis, Lafferty, Vasic.   

Indisponibili: Plizzari, Rivas, Charpentier, Menez.

Calcio d’inizio: ore 15,00