Catanzaro-Reggina, Alberti: “Situazione delicata, non mi arrendo”

Catanzaro-Reggina, Alberti: “Situazione delicata, non mi arrendo”

Queste le parole dei protagonisti al termine del match tra Catanzaro e Reggina:

Sanderra (All. Catanzaro) I ragazzi hanno fatto una grande partita. Avremmo potuto vincere con maggiore scarto ma dobbiamo lavorare tanto. La squadra è questa ed abbiamo preso fiducia, a Pagani e Caserta abbiamo dominato raccogliendo meno, anche oggi abbiamo sprecato troppo ma abbiamo ottenuto i tre punti. Dal punto di vista della pressione psicologica non era assolutamente semplice, abbiamo distribuito meglio le forze in campo con il 4-4-2. Abbiamo già parlato in settimana, sappiamo benissimo quello che dovremo fare a gennaio.

 

Alberti (All.Reggina) La squadra dal punto di vista dell’impegno non si può rimproverare nulla. La situazione è delicata, le difficoltà sono queste e non possiamo tirarci indietro, dobbiamo lavorare e sono contento dei miglioramenti in fase di non possesso. Non è una strada facile, ci serviranno elementi sia di esperienza sia di valore. Io non mi arrendo, gli alibi li lascio a qualcun’altro. Oggi conosco meglio il gruppo, ho le idee più chiare e ci muoveremo certamente nel mercato di gennaio. Stiamo cercando gente che accetti questa sfida, io fino all’ultimo giorno non mi arrenderò e darò tutto me stesso perché alla lunga riusciremo a tirarci fuori. Salandria e Maimone sono ragazzi giovanissimi ed hanno fatto molto bene, Salandria si è confrontato con un calciatore importante come Russotto e l’ho messo lì perché aveva il suo stesso passo. Maimone bene nella ripresa, abbiamo schierato un ’98 come Gjuci, in campo c’erano ’93 e ’95, siamo una squadra molto giovane ed hanno dimostrato voglia di venire fuori.

 


Category Calcio, Sport

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!