Sindaco di Locri: “Ferma condanna per furto di pc nella scuola di Moschetta”

sindaco-calabrese

Questo post é stato letto 21800 volte!

sindaco-calabrese
sindaco-calabrese

Il sindaco della Città di Locri, Giovanni Calabrese, esprime ferma condanna per quanto accaduto tra la notte del 3 e 4 giugno nella scuola elementare di Moschetta.

Balordi, infatti, si sono intrufolati nell’edificio e hanno sottratto computer, stampanti e materiale didattico. “Esprimo- ha detto il primo cittadino locrese- ferma condanna nell’attesa che questi soliti ignoti, che hanno compiuto un vile gesto ai danni dell’intera comunità e dell’Istituzione scolastica, vengano consegnati alla Giustizia.

“È assurdo e vergognoso – continua Calabrese- assistere a questi atti miseri e spregevoli che mettono in ginocchio le attività scolastiche e gettono nell’incredulità tutta la comunità. Insieme alle Forze dell’Ordine lavoreremo, affinché, questi episodi rimangano isolati e si possa attuare, celermente, un piano di vigilanza e sicurezza, lavorando, inoltre, a denunciare e, quindi, punire, ogni forma di violenza, di vandalismo e di bravata.

La mia solidarietà va al personale docente e personale Ata, nonché alle famiglie degli alunni , chiedendo loro di collaborare e di continuare a lavorare serenamente. La vicinanza e il mio plauso per la perseveranza, vanno al Comitato di quartiere da sempre impegnato per le problematiche della zona e a difesa dei suoi cittadini; insieme adotteremo iniziative e progettualità per rendere più vivibile Moschetta ed affronteremo le varie criticità riscontrate, nonché creeremo vari progetti per la crescita e lo sviluppo della zona. La nostra attenzione verso il mondo della scuola – conclude- è alta e il nostro impegno, come già in molte occasioni abbiamo avuto modo di dire, sarà al massimo, perché Moschetta possa godere di una struttura scolastica eccellente, centro dell’educazione e della cultura degli abitanti della zona”.

Questo post é stato letto 21800 volte!

Author: Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *