Il Presidente Morabito ha incontrato una delegazione di sindaci della locride

giuseppe morabito

“Abbiamo ascoltato le vostre indicazioni con molta attenzione, che sono le necessità di una parte di territorio determinante della nostra Provincia, verso la quale manteniamo la massima attenzione e interesse”. Ha risposto così il Presidente Morabito alla delegazione di Sindaci della Locride ricevuti questa mattina nell’Ufficio di Piazza Italia.

Della delegazione, guidata dal Presidente dell’Associazione sindaci della locride, e sindaco di Gerace, Salvatore Galluzzo, facevano parte il sindaco di Martone Giorgio Imperitura, quello di Casignana, Pietro Crinò, di Canolo, Rosita Femia. Assieme a loro Antonella Lombardo e Silvia Nisticò, rispettivamente presidente e responsabile attività scientifica  di “Salus Formazione”  associazione no-profit che gestisce a Marinella di Bruzzano Zeffirio, in locali messi a disposizione dal Comune,  un Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche per contoo della Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi “Tor Vergata” di Roma. “Un presidio culturale importantissimo – hanno spiegato le due rappresentanti – frequentato da circa 180 studenti, in massima parte della locride”. Il polo universitario rischia la chiusura se non saranno assicurate entro breve tempo delle risorse che aiutino almeno a coprire una parte delle spese di gestione. La “Salus Formazione” aveva presentato neri mesi scorsi una richiesta di aiuto finanziario alla Provincia, accompagnata da una dettagliata documentazione contabile e dalla petizione sottoscritta dagli studenti, che altrimenti sarebbero costretti a trasferirsi a Roma. Un eventualità che solo in pochi potrebbe affrontare. Una vicenda che il Presidente Morabito si è impegnato ad esaminare.

Diverse le questioni analizzate con i Sindaci presenti. Dalla chiusura di ben due scuole materne a Canolo, ai problemi derivanti dall’accorpamento di alcune scuole che sta determinando disagi e difficoltà a tante famiglie. Ed ancora la viabilità, per alcune situazioni che interessano le strade provinciali locali ed i problemi di competenza per gli interventi sul depuratore di Bianco. Alla riunione hanno preso parte anche l’assessore alla Pubblica Istruzione Ercole Nucera,  quello alla viabilità Domenico Battaglia e all’ambiente Giuseppe Neri.

Sul problema degli accorpamenti l’assessore Nucera ha spiegato che essi dipendono dalle decisioni del Ministero della Pubblica Istruzione, e dunque non coinvolgono in alcun modo l’Ente Provincia “che tuttavia  – ha spiegato Nucera – è pronto ad aprire un tavolo di consultazione con i Sindaci per conoscere le situazioni più critiche esistenti sul territorio della locride per  trasmettere così al Ministero competente delle segnalazioni che evitino, per quanto possibile il compimento ulteriori scempi”.

Sulla viabilità l’assessore Battaglia si è detto già a conoscenza delle situazioni presenti sul territorio, per le quali la Provincia, nei limiti delle proprie possibilità, sta intervenendo. “Altri impegni potranno essere assunti solo dopo i vari adempimenti che riguardano il Bilancio: la definizione dell’avanzo, l’assestamento, e il successivo benestare sul Bilancio di previsione 2011. Proprio oggi  – ha aggiunto – si è svolta la conferenza dei servizi tra comuni di Cittanova, di Canolo e la Regione Calabria  con la quale abbiamo ottenuto il nulla-osta definitivo per i lavori di messa in sicurezza della frana  sulla SP1 Cittanova-Canolo”. L’Assessore Battaglia ha dato la sua disponibilità per i primi di ottobre, per una riunione con i Sindaci ed un sopralluogo nella locride “per individuare le emergenze e le criticità più urgenti”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!