Grandinetti (FLI Calabria) sul taglio dei treni: “E’ ora di finirla di piangersi addosso”

logo-FLI

Questo post é stato letto 25790 volte!

logo-FLI
logo-FLI

L’annuncio del taglio di 21 treni a lunga percorrenza a prodotto la reazione forte e sdegnata del  mondo politico, il governatore Scopelliti ha puntato il dito verso i vertici FS e  investito del problema il consigliere con delega ai trasporti Orsomarso. Che la Calabria sia trattata come una regione da serie “D” è sotto gli occhi di tutti non solo sui trasporti  l’elenco è purtroppo lungo.

La cosa che invece emerge in maniera eclatante è l’assoluta inadeguatezza del mondo politico a reagire a queste penalizzazione trovando una soluzione che possa fare emergere come la Calabria non voglia e non debba essere assistita con l’erogazione di servizi a perdere, la politica Calabrese e l’attuale Governatore dovrebbero pensare di  affrontare queste situazioni reagendo in maniera intelligente e non facendo la parte dei piagnucoloni.

La Regione dal mio punto di Vista potrebbe promuovere la nascita della società dei trasporti della Calabria, coinvolgendo il mondo imprenditoriale e i privati proprio per sopperire a questa carenza.

Amministrare la Calabria significa guardare lontano avere lo sguardo proteso nel futuro. Non serve continuare a piangerci addosso dobbiamo cambiare modalità di approccio verso i problemi. Solo cosi forse possiamo pensare in una Calabria diversa e migliore.

Francesco Grandinetti FLI Calabria

Questo post é stato letto 25790 volte!

Author: Maria Cristina Condello

Maria Cristina Condello ha conseguito la laurea Magistrale in "Informazione, Editoria e Giornalismo" presso L'Università degli Studi Roma Tre. Nel 2015 ha conseguito il Master di Secondo Livello in "Sviluppo Applicazioni Web, Mobile e Social Media". Dal 2016 è Direttore Responsabile della testata giornalistica ntacalabria.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *