Condofuri, varato il Piano del diritto allo studio

di Giuseppe Toscano

La scuola come “laboratorio” di crescita culturale e riscatto sociale. Guarda, col massimo dell’attenzione possibile, ad un ambiente scolastico di questo spessore, il Piano di diritto allo studio, fresco di approvazione da parte del’Amministrazione comunale di Condofuri,  Il documento programmatico si segnala per una chiara inclinazione <<alla solidarietà e al mutualismo, finalizzati alla promozione di nuove coscienze civili>>. L’orientamento del piano è stato ufficialmente presentato alla popolazione durante i lavori di un convegno tenuto, nei giorni scorsi, nell’auditorium del Centro giovanile “Rempicci”.

<<L’azione mia personale, ma anche dell’intera amministrazione – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione, Domenico Benito Nucera – tende a focalizzarsi sempre di più sulle tematiche riguardanti le scuole site nel territorio condofurese, considerate luogo ideale e reale di crescita culturale, riscatto sociale e libertà individuale; infatti ritengo che tanto più alto è il grado d’istruzione tanto più alto è il grado di libertà e indipendenza di un individuo. Ed è proprio su tali ideali e principi che quest’anno abbiamo voluto ispirare la redazione del Piano comunale di diritto allo studio>>.

La condivisione degli obiettivi è stata inquadrata all’unanimità, già in fase di discussione preliminare tra amministratori. Piena convergenza si è successivamente registrata, anche nella fase del confronto con la realtà locale e con l’istituzione scuola. <<Sono molto soddisfatto – prosegue l’assessore – per le modalità che hanno caratterizzato la fase di redazione del Piano, ossia, per la prima volta ciò è avvenuto attraverso una concertazione tra l’Amministrazione comunale, la scuola e le famiglie. Si è arrivati così all’approvazione di una serie d’interventi indispensabili a garantire i servizi necessari  per l’accesso all’istruzione, rivolgendo particolare riguardo alla frequenza degli alunni diversamente abili e degli alunni  provenienti da famiglie caratterizzate da disagio economico e sociale, per favorire il recupero dei fenomeni di abbandono e di dispersione scolastica. In particolare, oltre ad aver richiesto i contributi per il servizio mensa sia della scuola dell’infanzia sia della scuola secondaria di primo grado e delle scuole paritarie, sono stati richiesti, per la prima volta, i contributi per le facilitazioni viaggio riguardanti gli studenti frequentanti le scuole superiori site fuori del territorio comunale>>.

Un aspetto del piano <<molto importante>>, secondo l’assessore Nucera, è rappresentato dall’approvazione di progetti che puntano alla diffusione del senso civico, del rispetto dell’ambiente e della legalità. <<Qualche giorno fa – conclude Nucera – abbiamo tenuto un convegno sul tema:“Tutela e valorizzazione delle risorse ambientali del Parco Nazionale dell’Aspromonte e aree limitrofe”, rivolto agli alunni dell’Istituto comprensivo, che ha visto la partecipazione del professore Giuseppe Bombino dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, a cui va il mio ringraziamento e compiacimento per il valore del contributo prestato. La riflessione aperta al contributo dei presenti, ha rappresentato il momento di partenza di un percorso che, appunto, avrà come sue stelle polari, la legalità, la cultura, la scuola. La buona riuscita dei lavori,e ringrazio per questo i volontari dell’Anpana ed il Centro giovanile, induce all’ottimismo>>.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!