Poesia: Noi, di una città del civile

Poesia: Noi, di una città del civile

di Giuseppe Condello

Le idealità ci sovvengono
Adesso e non le dobbiamo
Sprecare in ingiuste diatribe
O in inutili discussioni.
La vita ci chiama all’impegno
Reale per i deboli, amore
Che non ti nascondi non nasconderti
Adesso che favilla del reale ci penetra.
E noi siamo tra gli ultimi rimasti
Di una città del civile per non ingannare
Il prossimo e per donare amore
Dell’universale.
Riproduzione riservata

Category Cultura, Poesia

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!