Rossano (CS), amianto, l’Amministrazione ai Verdi: “Solo mistificazioni”

Non c’è da lanciare nessun SOS per il decoro urbano e per la salute dei cittadini. Non vi è alcun allarme e nessun pericolo di natura ambientale. Se vi è una preoccupazione, quella sì fondata, è quella che destano le ricostruzioni, a tinte fosche e squalificanti per la Città di Rossano, delle quali si sono resi ancora una volta protagonisti i rappresentanti del movimento dei Verdi. Una cosa è certa: se si dice di voler tenere a cuore, veramente, l’immagine e il decoro della Città non ci si cimenta nelle campagne mistificatorie e di disinformazione come quelle diffuse in questi giorni sulla stampa da questo partito.

Anzitutto non è accettabile, né tollerabile, far passare quella che potrebbe essere, in altre forme, un’opportuna denuncia alle autorità competenti come la chiave di lettura, del tutto improbabile, del complessivo stato di salute ambientale dell’intero, esteso, territorio cittadino. Non è certamente così che si contribuisce ad elevare il senso di responsabilità civico ed ecologista. Non sono queste forme di autentico sciacallaggio mediatico lo strumento per condividere, cittadini, istituzioni, associazioni e forze politiche l’esigenza di salvaguardare, quotidianamente, l’ambiente comune.

Fatta questa premessa, che è di merito e di buon senso, respingendo ovviamente al mittente la pessima ed inventata cartolina di Rossano, gettata in pasto ai media, cogliamo l’occasione per ricordare che nel solo ultimo mese e mezzo l’Amministrazione comunale, insieme agli altri soggetti coinvolti per legge, ha provveduto allo smaltimento di ben 6 TONNELLATE DI AMIANTO recuperato, in particolare, da discariche abusive disseminati su tutto il territorio. Come è noto, la rimozione delle lastre di eternit, sulla quale operazione il Comune non ha competenze esclusive e dirette, prevede una procedura complessa. Sia dal punto di vista dell’iter cronologico, sia per le diverse competenze assegnate per legge a uffici diversi. Questa procedura è stata seguita e programmata, con largo anticipo, così come documentata e verificabile, anche nel caso delle lastre di eternit segnalate in contrada Nubrica. La bonifica dell’area in oggetto, dopo tutto l’excursus previsto, era già stato programmato, prima ancora dell’articolo dei VERDI, per il prossimo GIOVEDÌ 18 OTTOBRE mattina.

Invece di andare a caccia di streghe per tentare di infangare l’immagine di Rossano e quella dell’Amministrazione comunale, i Verdi, che dimenticano ad esempio l’importante azione di manutenzione straordinaria dei torrenti cittadini che erano stati del tutto abbandonati nei cinque anni precedenti, farebbero bene a concentrare la loro attenzione ed il loro impegno come forze politiche e sociali, sulla esigenza di sensibilizzare diffusamente i cittadini sul governo responsabile dei rifiuti, sulla raccolta differenziata e, in generale, sul rispetto di tutti gli spazi pubblici. In uno stato ed in una città che non sono di polizia, soprattutto in questa delicatissima fase di crisi congiunturale, il decoro urbano e la tutela dell’ambiente sono necessariamente conseguenze di un gioco di squadra democratico. Cittadini, associazioni e istituzioni hanno il dovere di collaborare e contribuire fattivamente a elevare la qualità della vita. Ma per raggiungere questo obiettivo vanno messo al bando allarmismi e ogni forma di catastrofismo irresponsabile. Infine, sempre in tema di amianto, si ribadisce l’impegno già annunciato in passato ad avviare, nelle prossime settimane, un censimento dell’eternit presente in città attraverso specifiche rilevazioni sugli immobili interessati.

Category Cosenza

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!