Sbarco migranti in Calabria, salvataggio a Melissa

Sbarco migranti in Calabria, salvataggio a Melissa

Sbarco migranti in Calabria: salvataggio a Melissa, in provincia di Crotone. Arrestati due uomini di origine russa ritenuti gli scafisti.

Sbarco migranti in Calabria, i particolari

Ieri mattina, un nuovo sbarco migranti in Calabria. Alle prime luci dell’alba, intorno alle 4, a Torre Melissa, lungo il litorale crotonese, 51 persone di etnia curda – tra cui un neonato, sei donne e quattro bambini – sono giunte a bordo di un’imbarcazione a vela. Il mezzo si è incagliato e poi capovolto, a pochi metri dalla spiaggia, vicino ad un hotel. Nell’incidente, un migrante non ce l’ha fatta e risulta disperso. Le urla dei disperati hanno svegliato alcuni dei residenti della zona. I primi ad intervenire nel luogo del naufragio sono stati i cittadini del posto insieme al sindaco Gino Murgi. Per il salvataggio si è utilizzata un’imbarcazione della struttura alberghiera che ha anche messo a disposizione la struttura e dato agli sventurati anche stufe e coperte.

I soccorsi

Prima dell’arrivo delle forze dell’ordine, a coordinare i soccorsi ci ha pensato il primo cittadino, che insieme ai suoi concittadini ha messo in salvo i primi 49 migranti.
Intervenuti sul posto gli uomini delle fiamme gialle, spingendosi nella risacca del mare, hanno tratto in salvo un bimbo di pochi mesi e la madre, rimasti intrappolati nell’imbarcazione.

I migranti, dopo i primi aiuti, sono stati trasferiti nel Centro di accoglienza di Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto per le relative procedure di identificazione. La comunità di Torre Melissa ha dimostrato una grande sensibilità e solidarietà.

Per tutto l’intero viaggio la barca a vela che ha trasportato i migranti curdi non è stata intercettata da nessuna motovedetta delle forze dell’ordine.

Sbarco migranti in Calabria, in arresto i presunti scafisti

I carabinieri della Compagnia di Cirò Marina hanno tratto in arresto due uomini di nazionalità russa. Questi sono quindi ritenuti gli scafisti della barca a vela. I due avrebbero forse abbandonato la barca mentre questa stava per incagliarsi. In seguito avrebbero preso una stanza in un hotel del posto. Secondo quanto è emerso il portiere dell’albergo, insospettito dai due, dopo aver dato loro la stanza, ha allertato i carabinieri.

 

Fonte foto: Il Crotonese

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *