Fiumi di droga nel cosentino: retata fra Cosenza, Rende e Montalto

Fiumi di droga nel cosentino: retata fra Cosenza, Rende e Montalto

Circa 30 le persone coinvolte nell’operazione Salamandra eseguita dai carabinieri del comando provinciale di Cosenza, guidati dal colonnello Piero Sutera.

Una trentina le misure restrittive di varia gradazione eseguite nell’area di Cosenza, Rende, Montalto da oltre 100 militari. Le persone indagate nell’operazione Salamandra, che ha visto 100 carabinieri coinvolti, sono complessivamente trenta: tre gli arrestati, cinque ai domiciliari, per un altro previsto l’obbligo di dimora.

Il blitz è stato eseguito con perquisizioni domiciliari e notifica di ordinanze di custodia cautelare firmate dal Gip di Cosenza. E’ stato coordinato dal procuratore capo Mario Spagnuolo. 

Galleggiamo sulla droga – afferma il procuratore Spagnuolo – e il fenomeno del consumo e dello spaccio coinvolge spesso anche i minori.

La vendita di sostanze stupefacenti di tutti i tipi e l’esistenza di un enorme mercato è dimostrata da tutto il lavoro investigativo svolto a più livelli negli ultimi tre anni.

Nel corso della complessa attività d’indagine sono stati ricostruiti e cristallizzati oltre 110 episodi di spaccio o di illecita detenzione. Ed é stata anche documentate le attività di broker dediti al procacciamento e pusher incaricati della successiva rivendita delle sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana.