Minestra “maritata”

Minestra “maritata”

minestra maritata

di Francesca Tripodi Pulite e lavate la verza, le insalate, i broccoletti e tagliate tutto a pezzi piuttosto grandi. Tagliate a pezzetti la cotenna e la pancetta e mettetele con la cipolla intera, l’aglio, gli aromi e le costine, in una pentola con 2 l di acqua e 1 pizzico di sale. Portate a ebollizione e cuocete a fuoco basso per 2 ore. Disossate le costine, non appena saranno cotte, e tagliatele  a pezzetti. Filtrate il brodo, rimetetevi le carni, aggiungete la salsiccia spellata e tagliata a pezzetti, e riportate a ebollizione. Cuocete al dente le verdure in un’altra pentola, strizzatele e aggiungetevi il brodo con le carni. Tagliate a tocchetti il caciocavallo, spezzettate il peperoncino e uniteli al resto. Fate cuocere ancora per 10 minuti, quindi servite la minestra calda, accompagnandola con le fette di pane abbrustolito.

Ingredienti per 4 persone:

1/2 verza

200 g di broccoletti

1/2 cespo di lattuga

1/2 cespo di cicoria

50 g di cotenna di maiale

50 g di pancetta

300 g di costine di maiale

150 g di salsiccia fresca

1 l di acqua

1 cipolla

1 mazzetto di aromi (prezzemolo, timo alloro)

1 spicchio d’aglio

1 peperoncino rosso

70 g di caciocavallo

12 fette di pane

sale

Curiosità: questa minestra viene chiamata “maritata” perchè nasce dall’unione di diversi ingredienti, carne di maiale e verdure. E’ una minestra che ha origini antiche ed è particolarmente ricca quindi può essere considerata come piatto unico. Viene preparata in diverse versioni, infatti le verdure possono essere sostituite a piacimento e del maiale si può usare il guanciale.

 

 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *