Valle Grecanica, amara sconfitta per i giallorossi

Valle Grecanica, amara sconfitta per i giallorossi

valle grecanica - mazara

valle grecanica - mazara

di Francesco Iriti

Una sconfitta meritata quella ottenuta dalla Valle Grecanica contro un Mazara che a Melito Porto Salvo ha messo in mostra tutta la voglia da “ultima spiaggia” di una squadra che, nonostante avesse bisogno di punti salvezza, non ha mai ceduto al nervosismo conducendo in porto un’importante vittoria.

Cordiano e compagni sembravano la brutta copia della compagine ammirata fino a questa parte della stagione che faceva del calcio champagne e dei continui fraseggi un punto di forza che gli hanno permesso di rimanere a lungo nella zona play off. Contro il Mazara, invece, si sono visti soltanto lanci lunghe per le due punte, Tiscione e Zampaglione che molte volte non avevano neanche il tempo di ritornare dalla posizione di fuori gioco.

E’ mancato il tanto agognato filtro a centrocampo con Mazzei, in campo dopo l’infortunio, che è apparso spesso fuori zona venendo sostituito alla fine del primo tempo. Capitan Cordiano, al rientro dopo un mese, è apparso lontano dalla forma migliore, ma era normale visto il troppo tempo di inattività. Scarnato, inoltre, non era in giornata e si è visto. La difesa ha subito molto la velocità, ed il continuo scambiarsi dell’attacco ospite che in fase di attacco giocava con ben tre attaccanti ed un fantasista, Erbini F. a supporto.

Ne è scaturita una brutta partita mitigata dal goal del momentaneo vantaggio di Tiscione, il migliore dei giallo rossi, che riusciva a mettere in rete un bel passaggio di Borghetto. La gioia durava soltanto tre minuti prima che il Modica chiudeva la prima frazione sul 2-1 rischiando, in più di un occasione di trovare il goal per chiudere la partita. Nella ripresa, mister La Face cercava di dare una “sveglia” ai suoi inserendo Braione come terzino ed avanzando Vazzana a centrocampo.

Bastava, però, l’ingenuità di Aguglia che colpiva Erbini M. per lasciare i suoi in 10 complicando ulteriormente le cose. Il goal di Okolie chiudeva i conti con i giallo rossi che non combinavano nulla per raddrizzare le sorti dell’incontro. E nel dopo gara spazio allo sfogo della società.

Category Sport

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!