Concluso il Progetto educativo “Lo sport: Scuola di Valori” promosso dal CSI

Concluso il Progetto educativo “Lo sport: Scuola di Valori” promosso dal CSI

sport-bambini-csi

sport-bambini-csi

Si è concluso,  la scorsa settimana,  il progetto educativo  “Lo sport: scuola di valori”. Il percorso sportivo, promosso dal  Csi  di Reggio Calabria, ha coinvolto oltre mille studenti delle scuole primarie della Città di Reggio Calabria. Momento conclusivo è stato  la Festa Polisportiva, edizione 2013,  presso il Villaggio del Pino a Melia di Scilla.

Il progetto, coordinato dall’equipe Csi  e coordinata dal prof. Nicola Marra e dagli istruttori Piero Suraci, Giuseppe Calarco e Seby Suraci, ha inteso promuovere e valorizzare  il diritto dei bambini di essere felici, di divertirsi, di giocare in armonia e sempre con il sorriso, ma al tempo stesso anche il dovere di imparare le prime e basilari norme comportamentali ed educative. Regole che sono state il rispetto di se stessi, degli insegnanti e dai compagni, oltre che dell’ambiente in cui vivono.

L’itinerario  promosso dal Csi si colloca all’interno del progetto sportivo annuale dell’ente di promozione d’ispirazione Cristiana.  Il Centro Sportivo Italiano, infatti,  é un’associazione senza scopo di lucro, fondata sul volontariato, che promuove lo sport come momento di educazione, di crescita, d’impegno e di aggregazione sociale, ispirandosi alla visione cristiana dell’uomo e della storia nel servizio alle persone e al territorio.

Entusista il referente del progetto Csi Nicola Marra << Il  Centro Sportivo Italiano è riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione quale ente accreditato per la formazione del personale della scuola. Con lo stesso Ministero ha stipulato un protocollo d’Intesa per l’organizzazione e la promozione  di azioni di sensibilizzazione e di informazione rivolte a studenti, docenti e genitori sul valore della pratica sportiva, nonché di percorsi di formazione, aggiornamento e occasioni di incontro per docenti e genitori. Questi aspetti hanno fatto nascere in noi la voglia  di creare un percorso sportivo  che fosse significativo per tutti gli studenti. Grazie a tutti gli insegnanti. La loro disponibilità è stata preziosa per la riuscita del nostro progetto . Infine un ringraziamento va sicuramente ai Dirigenti Scolastici ed in particolare  alla Dirigente dell’Istituto comprensivo Padre Catanoso – De Gasperi,  Carmen Lucisano,  che ci ha sostenuto e guidato in questo percorso  educativo>>.

L’iniziativa  del  Csi è  partita nel mese di Novembre con l’obiettivo di promuovere attività ludica attraverso giochi vari, semplici, ad effetto generale, così come percorsi misti sempre in chiave ludica. Il gioco è stato  il punto centrale della programmazione, per molti aspetti concordata anche  con gli insegnanti. Altri obiettivi del progetto sono stati quelli di  sviluppare, attraverso le molteplici attività, lo schema corporeo (attività che permettono di percepire, sentire e conoscere il proprio corpo), sviluppare la capacità di differenziazione temporale e spaziale (esercizi e giochi per il  riconoscimento delle relazioni “ dietro, sopra, sotto, veloce, lento, prima, dopo, ecc.) partecipare a giochi non competitivi rispettando le regole (giochi di abilità sociali, rispettare il proprio turno, ecc.).

Nelle IV e V classi invece sono stati sviluppati itinerari sportivi che hanno provato a raggiungere i seguenti obiettivi: consolidare  e potenziare la capacità di ritmizzazione; consolidare  e potenziare la capacità di combinazione motoria; consolidare  e potenziare la capacità di fantasia; potenziare la mobilità articolare; accettare le decisioni arbitrali; conoscere e rispettare le regole di alcuni giochi pre-sportivi e sportivi.

Il Presidente Provinciale del Csi di Reggio Calabria Paolo Cicciù  a conclusione del progetto ha dichiarato << Lo sport a scuola deve essere promosso da enti qualificati e da istruttori specializzati. Il Csi si è posto l’obiettivo di valorizzare il ruolo e la funzione dell’attività motoria e sportiva come rilevante esperienza formativa ed educativa.  Siamo sempre più convinti che  serve sviluppare e potenziare l’educazione motoria e di avviamento alla pratica sportiva nella scuola in un’ottica di sempre più elevata qualificazione del sistema formativo locale, fornendo strumenti e supporti metodologici agli insegnanti all’interno di un percorso di confronto e di scambio di esperienze>>. 

Durante la festa finale, spazio anche per i genitori. Gli stessi, infatti, sono stati coinvolti nel Focus Group  condotto dalla psicologa dott.ssa Assunta Zappia. La formatrice Csi ha provato a estendere il concetto di sport quale diritto per tutti, in quanto bene che interessa la salute, la qualità della vita, l’educazione, la relazione  e la socialità, promuovendo una crescita culturale e sociale di tutta la comunità locale. Con i genitori si è discusso anche delle  problematiche  che nascono nella  relazione genitore – figlio.  Positiva l’interazione degli oltre cento genitori presenti. Già in cantiere le attività per il prossimo anno scolastico. Tantissime le scuole che stanno aderendo al progetto educativo Csi .

Category Sport

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!