Elezioni Condofuri voti dei Candidati

Elezioni Condofuri voti dei Candidati

Elezioni Condofuri voti dei candidati. Le elezioni del 10 giugno hanno portato alla nomina di Sindaco di Tommaso Iaria della Lista Civica “Rilanciamo Condofuri” con 1.345 voti contro i 1.328 della lista Civica “Insieme Si Può” di Domenico Paino.

Elezioni Condofuri voti dei candidati –  Lista “Rilanciamo Condofuri”

Elezioni Condofuri voti dei candidati: ecco di seguito, il numero dei voti raccolti dai Candidati nella lista “Rilanciamo Condofuri” con candidato a sindaco Tommaso Iaria:

Pietro Clemensi ottiene un totale di 213 voti;
Raffaella Errante invece conta 183 preferenze;
Ilenia Iaria ha raccolto 133 voti;
Leonardo Filippo Manti invece conta ben 403 preferenze;
Carmelo Marino ne ottiene 52;
Carmelo Mesiano conta 256 voti;
Giacomo Morabito ha raggiunto 180 voti;
Carolina Valentina Nucera ha ottenuto 229 voti;
Caterina Nucera ha raggiunto le 162 preferenze;
Sebastiano Nucera ha raccolto 86 voti;
Maria Giuseppina Pontari è stata preferita da 247 persone;
Fortunata Spinelli ha ottenuto infine, 94 preferenze.

Tommaso Iaria ha vinto le elezioni amministrative con il 50,31% dei voti.

Chi è Tommaso Iaria

Il neo Sindaco del Comune di Condofuri, il Dott. Tommaso Iaria, è nato a Reggio Calabria (RC) il 1 marzo del 1973, ed è Laureato in Economia e Commercio.

Iaria in passato è stato vicesindaco ed anche consigliere di Minoranza. Insieme alla sua squadra è stato il primo a presentare la lista. Si era candidato anche durante le scorse elezioni.

Il programma

Tra i punti del programma, stilato da Iaria e dalla sua squadra, vi sono: legalità, trasparenza ed efficienza amministrativa. Scuola e cultura; ma anche monumenti e siti archeologici, disabilità, welfare e famiglia. Spazi pubblici e verde, acqua pubblica; ed ancora sport, associazionismo e tempo libero.

Il ricco programma comprende anche: urbanistica, territorio e viabilità. Natura, ambiente, ecologia, sviluppo locale ed economia Circolare.

Per quanto riguarda l’economia circolare, l’attenzione è posta in particolare, sulla filiera del bergamotto. Si cercherà infatti, di incanalare il famoso “oro verde” di Calabria in un “distretto” economico che ne esalti le innumerevoli potenzialità.

Come si legge nel programma elettorale “si potrà incoraggiare la costituzione dell’Associazione Città del bergamotto e sviluppare un “turismo” del bergamotto ad oggi inesistente”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *