Falsi incidenti per truffare le assicurazioni: 71 indagati a Reggio Calabria

Falsi incidenti per truffare le assicurazioni: 71 indagati a Reggio Calabria

71 persone indagate a Reggio Calabria per aver inscenato delle truffe alle assicurazioni. E’ quanto avrebbero appurato i militari della Guardia Finanza che hanno effettuato due arresti.

Falsi incidenti a Reggio Calabria

Sono due gli arresti nel blitz congiunto di Guardia di Finanza e Polizia di Reggio Calabria, 71 in tutto gli indagati tra cui medici, impiegati e soggetti facenti parte della criminalità reggina. I militari della locale Compagnia pronto impiego, unitamente al personale della polizia metropolitana, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale agli arresti domiciliari nei confronti di due persone.

INTIMIDAZIONE AVVOCATO NEL REGGINO. TESTA CAPRA MOZZATA E AUTO IN FIAMME

Secondo quanto accertato dagli inquirenti, le varie persone indagate, a vario titolo, erano in grado di simulare numerosi incidenti. Tutti pianificati nei minimi dettagli attraverso un collaudato sistema di falsificazione di:

  • documentazione sanitaria
  • pratiche assicurative
  • fittizie aperture di conti correnti postali e bancari.

Le indagini

L’esecuzione delle odierne misure cautelari personali e reali arrivano al termine di articolate e complesse investigazioni. Le indagini sono stte coordinate dal procuratore aggiunto Gerardo Dominijanni e dirette dal sostituto procuratore Paolo Petrolo. E condotte dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria e dalla Polizia metropolitana.

In esecuzione dell’odierna ordinanza applicativa, i militari e gli agenti impiegati hanno individuato i soggetti e sequestrato disponibilità finanziarie liquide e beni mobili pari a circa 1 milione di euro.