Siderno (Rc), sequestrati due milioni di beni

La polizia a Siderno ha sequestrato beni per due milioni di euro riconducibili a Michele Curciarello, di 48 anni, e Antonio Martino, di 34 anni, entrambi di Siderno. Tra i beni, figurano una concessionaria di automobili, un negozio di abbigliamento ed alcuni immobili.

Curciarello e Martino stati arrestati il 18 dicembre 2008 nell’ambito dell’operazione “Pioggia di Novembre “coordinata dalla Dda di Reggio Calabria, con l’accusa di avere partecipato all’organizzazione ed all’esecuzione dell’omicidio, compiuto il 31 maggio del 2005 a Siderno, di Salvatore Cordì, conosciuto come «u cinesi», nipote del boss Antonio Cordì «il ragioniere».

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *