Reggina: Aglietti indica la via da seguire contro il Benevento

Reggina: Aglietti indica la via da seguire contro il Benevento

La sconfitta casalinga con la Cremonese, dimostra quanto l’attuale campionato di serie B sia imprevedibile e richiede quel quid in più per poter stare sempre sul pezzo, con quella continuità che permette di rimanere nelle zone di classifica che contano. Detto ciò, è bene  sottolineare l’ottima stagione sin qui condotta da Alfredo Aglietti e la sua truppa che sta mantenendo una posizione importante in graduatoria. Le prossime gare che attendono la Reggina,- a dir poco complicate – potranno dire molto sulle ulteriori potenzialità degli amaranto. A precedere l’infrasettimanale tra le mura amiche, con un cliente difficile come l’Ascoli – quattro vittorie in trasferta – e la successiva al Via Del Mare con il Lecce, è il match contro un’altra big del campionato cadetto: Il Benevento di Fabio Caserta. Un vero osso duro per la compagine amaranto. Partito tra le favorite del campionato ad inizio stagione, dopo le tre sconfitte consecutive rimediate contro Brescia, Frosinone e Pisa, si trova al momento fuori dai playoff. Hanno elementi importanti come Calò, Acampora e Viviani, ai quali si aggiunge la rapidità e la forza di Improta ed Insigne. Alla vigilia del match con i giallorossi, il tecnico amaranto, ha parlato in conferenza stampa ai microfoni dei canali ufficiali del club di Via Delle Industrie. Nel fare il punto sulla condizione dei suoi, Aglietti ha toccato anche gli aspetti riguardanti il post-sconfitta contro i grigiorossi lombardi.

Con la Cremonese

In settimana, ha esordito il tecnico, ci siamo confrontati ed abbiamo analizzato gli errori…Siamo dispiaciuti…Alla fine della prima frazione, non sembrava che ci fossero presupposti tali da fare presagire quel tipo di ripresa…Le sconfitte ci stanno e non devono togliere le certezze.

Con il nuovo impegno che si andrà ad affrontare, l’undici dello Stretto dovrà gioco forza mettere subito da parte la recente battuta d’arresto subita al Granillo. Tra le vari analisi fatte, la questione psicologica non è passata inosservata agli addetti ai lavori.

La squadra

I ragazzi, sotto l’aspetto psicologico stanno bene…Qualcosa cambierò, ha rivelato il tecnico, ma senza rivoluzionare l’assetto…In ogni caso, ha continuato, manterremo l’idea di gioco e la nostra identità.

Sotto la lente d’ingrandimento

Il tecnico di San Giovanni Valdarno, ha poi parlato delle condizioni fisiche di Ménez, Rivas e il dubbio Adjapong.

 Jérémy, ha evidenziato, ha accusato dei fastidi al tendine d’Achille e, probabilmente non sarà dei convocati… Rivas, può darci tanto, non si è mai fermato e va gestito…Sarà utile a gara in corso…Uno dei dubbi che ho, ha chiarito, riguarda Adjapong…Claud, sta bene, è da tanto tempo fuori ed ha voglia di giocare.

Al Ciro Vigorito, l’undici amaranto, è chiamato ad una prestazione importante e convincente. Sarà determinante avere la necessaria voglia di rivalsa, per porre rimedio con il giusto atteggiamento, agli errori commessi.

Sulla partita e l’avversario

Ogni partita ha le sue difficoltà, poi dipende da come interpreteremo la gara…Dobbiamo aggredirli fin da subito… Sappiamo, ha continuato il mister, dove possono andare in difficoltà…Hanno un allenatore nuovo che ha i suoi concetti…Sono una formazione molto forte, ha concluso il tecnico toscano, hanno qualità, velocità e individualità importanti.

I convocati: Non c’è Menez

Al termine della rifinitura, mister Alfredo Aglietti ha diramato la lista dei convocati per la trasferta di Benevento. Di seguito l’elenco completo:

Portieri: Aglietti, Micai, Turati.

Difensori: Adjapong, Amione, Cionek, Di Chiara, Lakicevic, Liotti, Loiacono, Regini, Stavropoulos.

Centrocampisti: Bellomo, Bianchi, Cortinovis, Crisetig, Gavioli, Hetemaj, Laribi, Ricci, Rivas.

Attaccanti: Denis, Galabinov, Montalto, Tumminello.

Enzo La Piana

Ha iniziato nei lontani anni ottanta a scrivere di sport, per un breve periodo, per il giornale il "Provinciale". Nel tempo il mondo della televisione lo ha catturato, facendolo appassionare alle riprese televisive, coltivate grazie all'emittente RTV. Prima di approdare su Ntacalabria, ha scritto per altri blog e giornali online seguendo il calcio e la Reggina.