Tag "franco zumbo"

Si Pensu (Se Penso)

Si pensu a ddi povereddi svinturati, cu i muschi all’occhi e cu lu sò calìu, mi vergogniu di tutti i tavulati, di stu mangiari e di stu beni i Diu,

Facci Antica (Faccia antica)

Facci Vecchia ancora sana e di n’epuca luntana, chi lavura finua sira, facci vecchia, facci nira. C’ù ssà peddi vecchia e dura, chi ormai non fa sudura, facci anica, facci

Stì Mani (Queste Mani)

di Franco Zumbo A chi servunu sti mani ? mi ti portu figliu u pani, a chi servunu sti mani ? Mi t’accarizzu oggi e dumani. Mani beddi, mani grandi,

Chista è a terra mia ( Questa è la terra mia )

Quandu viu belli cosi nti tia terra mia, chi ndi fannu onuri e puru vantu, non sacciu pirchì mi veni a frinisia e comu un figghiolu scoppiu ntù nu chiantu.

Un Mundu Diversu (Un Mondo Diverso)

Si i missili fussuru banani e i bumbi fussuru cudduri i pani si u sangu fussi vinu e a trincea fussi nu giardinu,

La canzone dei clandestini

di Francesco Iriti Il tema dei clandestini nei giorni scorsi ha messo al centro dell’attenzione una situazione di estremo disagio con la quale hanno dovuto convivere per anni gli immigrati