Concerto Jovanotti a Roccella, il Comune fa chiarezza

Concerto Jovanotti a Roccella, il Comune fa chiarezza

Mancano ormai pochi giorni per la tappa calabrese del Jova Beach Party, il concerto di Jovanotti che approderà anche a Roccella Jonica, in spiaggia. L’evento è in programma il prossimo 10 agosto, ma ad accompagnare l’iniziativa, non sono mancate le polemiche.

Concerto Jovanotti a Roccella. L’esposto delle associazioni ambientali

I portavoce delle associazioni ambientaliste Legambiente Calabria; Lipu; Altura; StorCal e Caretta Calabria Conservation hanno fatto presente che lo spettacolo di Lorenzo Cherubini coincide con il periodo di schiusa delle uova della tartaruga marina Caretta Caretta, che è solita frequentare le spiagge calabresi per posizionare i propri nidi.

Per questa ragione le Associazioni, nei giorni scorsi, hanno presentato un esposto al Comune di Roccella Ionica. Questo al fine di sollecitare le autorità a prendere in considerazione l’ipotesi di spostare o rinviare a dopo il 31 agosto la tappa del Jova Beach Party.

Le rassicurazioni dell’Ente comunale

Di seguito i chiarimenti dell’Amministrazione di Roccella Ionica, guidata dal Dott. Vittorio Zito:

“[…] Non intendiamo, con questa nota, cercare di convincere delle nostre idee le Associazioni firmatarie dell’esposto. Intendiamo, invece, sgombrare il campo da una serie di inesattezze.

Per l’area interessata dall’evento non esiste alcuna qualificazione ufficiale circa la valenza delle sue caratteristiche naturalistiche. E, quindi, nessuna conseguente qualificazione della stessa come area da sottoporre a particolari vincoli di tutela […].

L’area, peraltro, per come correttamente evidenziato nell’esposto, ricade tra le zone di potenziale nidificazione della Tartaruga Caretta caretta presenti in Calabria. Ma a differenza di quanto affermato dalle Associazioni che hanno promosso l’esposto; non è vero che non risultano essere state effettuate ricerche preventive mirate alla identificazione di siti di nidificazione della Caretta caretta nell’area scelta per la manifestazione.

Le conclusioni

[…] Lo svolgimento dell’evento prevede l’utilizzo esclusivo di strutture mobili e facilmente rimuovibili. L’area dell’evento, come detto, non risulta interessare direttamente aree rientranti nella rete Natura 2000, in essa non vi è evidenza della esistenza attuale di nidificazioni di Caretta caretta e l’evidenza della nidificazione di Fratino è del tutto da accertare. Il cronoprogramma dei lavori risulta limitato a pochi giorni senza la previsione di opere e/o attrezzature da utilizzare di particolare complessità e l’intervento, in considerazione dell’ubicazione della manifestazione, non riteniamo che possa ragionevolmente provocare modificazioni, disturbi, frammentazioni e/o sottrazioni di habitat ritenuti significativi ai sensi della vigente normativa in materia.

[…] Ma, soprattutto, l’evento si svolgerà nel pieno rispetto delle normative di settore e previa assunzione di tutti i nulla osta ed i pareri previsti per legge.

Ci auguriamo che queste precisazioni contribuiscano a rasserenare il clima attorno all’evento del 10 agosto che rappresenta una grande sfida per la nostra città. E a Roccella di solito le sfide le vinciamo.