Manutenzione apparecchi radiologici, la Società ORE risponde a Crea (ANCADIC)

Manutenzione apparecchi radiologici, la Società ORE risponde a Crea (ANCADIC)

Manutenzione apparecchi radiologici. La società ORE srl con una nota risponde a Vincenzo Crea – Referente unico dell’ANCADIC e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”.

Manutenzione impianti radiologici, la Società ORE interviene

Di seguito pubblichiamo la nota della Società O.R.E. srl che intende fare chiarezza sulla questione della assistenza agli apparati radiologici dell’Asp di Reggio Calabria.

In riferimento ad una nota a firma del sig. Vincenzo Crea referente ANCADIC, pubblicata su alcune testate online e riguardante l’attività di manutenzione di alcuni apparecchi radiologici da parte della società O.R.E. srl riteniamo, al fine di tutelare l’immagine, il buon nome; la professionalità e i dipendenti della nostra Società, di dover dare una corretta informazione, precisando quanto segue:

Le precisazioni:

Nella nostra lunga esperienza imprenditoriale, non ci era mai capitato di dover difendere la nostra correttezza professionale, messa seriamente in dubbio attraverso le colonne di un giornale.

Le precisazioni che seguiranno, si rendono necessarie, qualora ce ne fosse bisogno, per dimostrare la nostra correttezza e l’attenzione che offriamo e riserviamo ai nostri clienti. Detto questo, l’incarico di assistenza tecnica sulle apparecchiature Gms non riguarda solo l’ASP di Reggio C. ma l’intera Regione ad esclusione di pochi presidi. La cosa che più stupisce è che, nella nota su menzionata, il sig. Crea faccia riferimento a comunicazioni interne via pec intercorse tra le Società. Non entrando nel merito di come possa essere venuto in possesso di informazioni riservate; ci preme sottolineare che da oltre 40 anni vendiamo e effettuiamo assistenza tecnica su apparecchiature radiologiche in tutta la Calabria; e che le condizioni e/o le modifiche dei contratti non sono decisi dalla nostra società; ci preme, inoltre, sottolineare che gli interventi risolutivi sono stati effettuati in maniera congiunta con casa madre per tutti i presidi dell’ASP di Reggio Calabria e che ancora ad oggi effettuiamo interventi per tutta la Regione Calabria.

Le conclusioni

Ci auguriamo che queste nostre precisazioni, non difesa d’ufficio; servano a far comprendere ai diretti interessati e all’utenza tutta che non siamo e non saremo mai contrari ad ogni forma di chiarimento, dialogo e confronto.