Bovalino, presentazone libro sul Sequestro Matarazzi

Bovalino, presentazone libro sul Sequestro Matarazzi

Sabato 21 gennaio alle ore 18:00, nella sede del caffè Letterario Mario La Cava di Bovalino, sarà presentato il libro “IL SEQUESTRO MATARAZZI Nell’inferno dell’Anonima SpA” di Pietro Melia edito da Città del Sole Editore. Con la partecipazione di: Tobia Matarazzi – Vittima del sequestro. Dialogano con l’Autore:
Ezio Arcadi – Sostituto Procuratore della Repubblica di Locri ,Franco Arcidiaco – Editore – Città del Sole Edizioni
Domenico Calabria – Presidente Caffè Letterario Mario La Cava.

Il sequestro-lampo, sfregio postumo al boss dei boss ‘Ntoni Macrì, che inaugurò a metà anni ’70 la “stagione” più drammatica nella Locride e in Calabria.

PIETRO MELIA

Melia é nato a Bivongi nel 195. Giornalista, ha iniziato a collaborare dai primi anni ‘70, fino al 2013m al «Giornale di Calabria», diretto da Piero Ardenti, tranne una breve parentesi pugliese al «Quotidiano» di Brindisi, Lecce e Taranto di cui è cofondatore. Da inviato speciale della Rai – si occupa delle vicende più salienti della cronaca nera e giudiziaria della Regione.

È suo, da testimone diretto in spiaggia, lo scoop mondiale del ritrovamento dei Bronzi di Riace (agosto 1972); con Bruno Gemelli ha firmato Cessarè: la mafia degli anni ‘80 dalle gabelle alle guardianie fino all’imprenditoria pubblica (Frama editrice, 1980) che racconta la storia del coraggioso mugnaio di Gioiosa Jonica Rocco Gatto, il primo, vero “testimone di giustizia” assassinato dalla ‘ndrangheta.

È stato anche, per 25 anni, corrispondente dalla Calabria del «Mattino di Napoli».

Intervista a Tobia Matarazzi 

Una cicatrice sanguinolenta, difficile da sanare del tutto, che però ora si potrà certamente rimarginare e diventare meno dolorosa. Così l’Autore riesce a far dialogare la sua Calabria con i luoghi d’Europa dove ha viaggiato e dove ha vissuto. E con un segreto in più: saper ascoltare ci porta già a metà strada nell’affascinante viaggio del saper leggere.