Per rinascere, in cammino sulle orme… di Virginia Iacopino

virginia iacopino

Questo post é stato letto 33740 volte!

Per rinascere, in cammino sulle orme di veri maestri rivoluzionari fratelli in Cristo

La vita dei grandi personaggi storici è sempre complessa, a tratti, contraddittoria tra realtà, mito e leggenda.

Cristo fu un prodigioso progressista rivoluzionario come lo furono Marx, Gandhi, Martin Luther King, Mao Tse-Tung, Gramsci, Che Guevara ecc ecc.

Lottarono con fermo coraggio per conquistare alla loro “cristiana” causa i popoli oppressi. Capirono che solo una rivoluzione culturale avrebbe potuto instaurare uguaglianza sociale, fratellanza, giustizia e verità, via d’uscita per l’attuazione del messaggio proletario, per l’attuazione della redenzione dei poveri.

In sostanza il Regno di Cristo, uomo e la vita eterna altro non sono che la finalità storica di giustizia. Cristo sa bene che la base della liberazione dalla schiavitù sta in una società materiale economica di equa distribuzione di beni donati dalla Madre Terra: Comunioe di tutta l’umanità.

Cristo non voleva morire in quanto intendeva realizzare la sua idea comunista, voleva lottare fino in fondo contro il corrotto sistema sociale. Infatti il Vangelo di Cristo definisce tre livelli:

1) Economico: la carità;
2) Politico: la speranza del cambiamento;

3) Ideologico: la Fede.

In tal senso Cristo è il precursore di Marx, Gandhi, Mao Tse-Tung, ecc.. “profeti sociali”. Il Regno di Cristo della futura società potrà verificarsi se trionferà la rivoluzione della purificazione morale e la giustizia sociale. Bisogna evidenziare che Marx non aspirava ad un materialismo naturalistico-mistico ma ad un umanesimo storico.

Il Dio vero, il Dio vivo vuole innanzitutto sfamare i poveri, poi se si crede o no alla resurrezione fa parte della libertà di ognuno. La religione non deve essere strumentalizzata e adoperata dalle classi sfruttatrici come mezzo di asservimento schiavistico sperando nel Regno di Dio che non è di questo mondo.

Il teorico comunismo cristiano e quello marxista fallirono perchè nella pratica molti sono stati i feroci assassini, vestiti o no con la tonaca che l’hanno crocifisso. I pericoli che incombono nel mondo odierno si sono frammentati e moltiplicati nei disordinati “Balli di San Vito” di tutte le nazioni. Difficili sono le previsioni di un futuro senza reciproche violenze. Il mondo è diventato un’altalena di feroci sfide tra Occidente e Oriente, Russia, Europa e America, ecc.

Vendette tra terrorismo e antiterrorismo sono diventate la spirale dell’odio della degenerazione dispotica del “ferro e fuoco” ciò potrebbe cessare se nel crogiolo avverrà la fusione tra la religione e il comunismo del terrestre e la religione del comunismo celeste.

Cristo, Buddha, Allah, ecc assisteranno al rispettivo bagno salvifico che farà vincere la potente arma della rivoluzione sulla controrivoluzione dell’imperialismo opportunistico. Si avvertirà il respiro della religiosità che abita nel cuore degli uomini pacifici di buona volontà. Si avvertirà il respiro invisibile che ossigenerà sensi e sentimenti, capiremo il linguaggio di tutto il creato indipendemente dalla lingua che si parla e dalla religione che si professa.

Sarà universale il bacio di amore e fratellanza che ci daremo.

Questo post é stato letto 33740 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *