Palmi (RC), Varia: la corporazione dei Marinai

Palmi (RC), Varia: la corporazione dei Marinai

varia-palmi

varia-palmi

di Stefano Calogero

L’attenzione alla storia, alle tradizioni e alle leggende del territorio palmese. Percorsi di riscoperta e divulgazione. Il coinvolgimento delle scuole e dell’intera città. Non c’è solo la Varia al centro dei programmi della corporazione dei Marinai.

Uno degli obiettivi degli ‘mbuttaturi dal fazzoletto blu è riportare a galla le vicende passate, mettendo in luce gli aspetti salienti in un processo di rivalutazione e valorizzazione. Ne è un esempio l’iniziativa realizzata lo scorso sabato. La corporazione legata all’associazione ‘Mbuttaturi e il comitato “11 gennaio 1582” hanno accompagnato gli alunni delle scuole medie cittadine lungo l’antica “Via del sale”.

Il percorso di epoca medievale univa la Marinella, insenatura nel passato centro di antico approdo di navi commerciali, a Seminara, un tempo punto di riferimento dell’intero territorio pianigiano.

«Le nostre attività, in linea con lo statuto dell’associazione, vanno nella direzione dell’impegno sociale e puntano a dare un’immagine positiva della città – spiega Andrea Solano, rappresentante della corporazione dei Marinai insieme ad Eugenio Barone – riscoprendo la storia e i tanti piccoli aneddoti legati al nostro territorio». La Varia fa parte di una tradizione secolare, una manifestazione imponente che, a fine anno, potrebbe acquisire il sigillo dell’Unesco come bene immateriale dell’umanità.

«Abbiamo sempre sostenuto la candidatura della Varia. L’edizione di questa estate – continua Solano – assume una grande importanza perché ci sarà un delegato Unesco a visionare l’evento. E’ un riconoscimento importante che potrebbe portare la Varia verso un percorso di valorizzazione all’interno di un circuito internazionale. L’Unesco si impegnerebbe nella tutela del bene. La tradizione, ad esempio, difficilmente potrebbe perdersi nel tempo. E poi ci sarebbe un’azione di monitoraggio continua in grado di favorire una crescita della festa, anche in termini di sicurezza del carro e di cura dei dettagli».

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *