‘Ndrangheta a Crotone, molti arresti

‘Ndrangheta a Crotone, molti arresti

‘Ndrangheta a Crotone: oltre 250 uomini delle Fiamme Gialle hanno arrestato 35 persone ritenute appartenenti alle cosche della ‘ndrangheta calabrese.

‘Ndrangheta a Crotone, 35 arresti

La Guardia di Finanza ha eseguito un provvedimento di fermo emesso dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Catanzaro nei confronti di 35 persone. Questi sono infatti ritenuti presunti appartenenti alle cosche di ‘ndrangheta di Crotone.

Le accuse nei confronti dei fermati sono, a vario titolo, associazione di stampo mafioso, traffico di droga; ed ancora estorsione, usura, porto illegale di armi ed inoltre intestazione fittizia di beni.
Per eseguire i provvedimenti sono entrati in azione oltre 250 militari delle Fiamme gialle di Crotone, degli altri reparti della Calabria e dello Scico.

La maxi operazione, chiamata “Malapianta” è scattata, nel cuore della notte scorsa. Gli investigatori, coordinati dal procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri, ritengono di aver smantellato una “potentissima locale di ‘ndrangheta” del crotonese, attiva anche in tutta Italia.

Il commento del Ministro Salvini

Il vice-premier Matteo Salvini ha commentato la notizia dicendo:

“Trentacinque arresti per ‘ndrangheta a Crotone: grazie alle Guardia di Finanza, che ha messo in campo più di 250 uomini. Continua quindi la pulizia, contro clan e delinquenti vari. E presto, col Decreto Sicurezza Bis, avremo nuovi strumenti per combattere scafisti, mafiosi e delinquenti che aggrediscono le Forze dell’Ordine. Dalle parole ai fatti!”.