Crotone, incontro tra l’ass. all’Ambiente e Syndial sulla bonifica dei siti inquinati

Crotone, incontro tra l’ass. all’Ambiente e Syndial sulla bonifica dei siti inquinati

L’Assessore regionale all’Ambiente Francesco Pugliano – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta – si è detto particolarmente soddisfatto dell’incontro avuto con Sergio Polito, amministratore delegato della Syndial, società del gruppo Eni che si occupa della bonifica dei terreni inquinati di Crotone. “L’incontro – ha detto Pugliano – che ha registrato la partecipazione del Prefetto di Crotone e delle Istituzioni locali, segna oggettivamente un punto di svolta positiva nell’annosa questione della bonifica dell’intera area industriale, portuale e dei 22 siti con presenza di CIC (Conglomerato Idraulico Catalizzato), ricadenti nella città di Crotone”.

“L’incontro – ha sottolineato l’assessore – è stato innanzitutto di grande utilità per accelerare i tempi di avvio della stessa bonifica. Come dire che, finalmente, dopo anni di inadempienze e di ritardi, si è convenuto di far presto e soprattutto di far bene. In secondo luogo è stato importante affinché, un’operazione di così vasta portata, possa coinvolgere da protagonisti e non da comprimari, e nemmeno in modo residuale, il sistema delle imprese locali,le quali insieme ai lavoratori, ai cittadini e al territorio sono state le vittime del degrado ambientale e dei conseguenti processi di deindustrializzazione che dolorosamente si sono verificati in questi anni”.

“In particolar modo – ha aggiunto Pugliano – in tutte le attività previste, dovranno essere coinvolti i lavoratori a partire da quelli già impegnati nelle fabbriche dismesse. Su questi aspetti, unitamente al Presidente Scopelliti ed alla Vicepresidente Stasi, abbiamo sottolineato che servono accordi precisi, dettagliati e verificabili riguardo al coinvolgimento attivo delle imprese locali, dei lavoratori e ai tempi, che assicurino risposte certe ad un territorio e ad una comunità che si trova in una drammatica condizione di crisi economica, sociale ed occupazionale.

Una realtà che dopo aver subito la beffa della chiusura degli impianti industriali si trova da troppo  tempo in attesa di un adeguato, corposo e radicale progetto di bonifica che deve anche rappresentare una nuova occasione di ripresa economica ed occupazionale. Insomma, il tempo delle attese infruttuose deve essere considerato concluso. Non c’è più tempo da perdere. Bisogna passare ai fatti. E’ questo l’impegno prioritario della Giunta Regionale che intende sempre più manifestare la propria vicinanza ed il proprio impegno verso la città di Crotone e la sua provincia”. “

L’incontro poi, successivo, con il Ministero dell’Ambiente – ha concluso Pugliano – ha rafforzato questa prospettiva avendo lo stesso dicastero assicurato la disponibilità di 10 milioni di euro ai quali la Regione assicurerà un ulteriore sostegno finanziario da inserire in un accordo di programma con il Ministero per intervenire in modo risolutivo nella messa in sicurezza e bonifica dei siti C.I.C. , per  la riduzione dei rischi rinvenienti dalla presenza di tali materiali nocivi, con particolare priorità alle scuole e per garantire alla comunità crotonese la certezza del diritto alla salute.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *