Elezioni Bagaladi 2019, il PSI interviene

Elezioni Bagaladi 2019, il PSI interviene

Elezioni Bagaladi 2019. Il Comitato di zona – Area Grecanica del PSI: “Non siamo procacciatori di poltrone. Ma cercheremo sempre di adoperarci per il bene del paese”.

Elezioni Bagaladi 2019, la nota del Psi

Il P.S.I., da 127 anni, è un’Idea che ha guidato e guida tutti i processi democratici del Paese. A Bagaladi, durante tutto il periodo che ha preceduto l’inizio della campagna elettorale, i socialisti si sono adoperati per costruire un edificio politico ed amministrativo che rispecchiasse appieno i valori di collegialità e di trasparenza che ne costituiscono il Cardine della sua politica. Si erano prefissi, sin dalle prime battute, di coinvolgere nel progetto amministrativo tutti i partiti politici di Sinistra; ma anche quelle forze sociali che avessero avuto l’intenzione di adoperarsi per il bene del paese. Specialmente in questi momenti di difficoltà che si riverberano in modo pesante nella vita della stragrande maggioranza dei cittadini.

Le intenzioni

Tuttavia sin dai primi tavoli tecnici, spesso convocati su insistenza del partito, si è percepita l’intenzione di realizzare un’alternativa amministrativa che non mirasse ai valori di collaborazione democratica tra le forze al proprio interno; ma chiaramente si è evinta l’intenzione di strutturare un progetto amministrativo PIRAMIDALE, con un uomo solo al comando ed un Gruppo di corifei; ai quali si dava soltanto la possibilità di vedersi il nome scritto sui manifesti delle liste elettorali. Inoltre si aveva la pretesa di stabilire i Candidati non in base ad un giusto e condiviso processo politico, ma in base alla discriminante del Serbatoio di voti che avessero portato in dote.

Interruzione dei tavoli tecnici

Per questi motivi, il PSI, che da un secolo rappresenta l’essenza della democrazia in Italia, si è visto costretto ad interrompere i tavoli tecnici sui quali con tanta speranza e fiducia si era seduto. I SOCIALISTI NON SONO COLONI DI NESSUNO. I SOCIALISTI HANNO AFFRONTATO PERSINO IL VENTENNIO FASCISTA A TESTA ALTA, PAGANDONE CONSEGUENZE PESANTISSIME; ma chinando il capo soltanto di fronte ai valori di solidarietà, uguaglianza, collegialità. CE NE FAREMO UNA RAGIONE !!!! NOI non siamo procacciatori di poltrone. Ma cercheremo sempre di adoperarci per il bene del paese, nel rispetto della democrazia e della Costituzione, col fermo intento di AIUTARE chi è rimasto indietro.