Roghudi (Rc), inaugurazione campo di calcio a 5

Roghudi (Rc), inaugurazione campo di calcio a 5

taglio nastro roghudidi Francesco Iriti

Il taglio del nastro e la benedizione di Don Giovanni Zampaglione hanno sancito l’inaugurazione del campo di calcio a 5 polivalente che è stato costruito nel comune di Roghudi e che prevederà il calcio d’inizio simbolico sabato 17 aprile con una partita tra le comunità di Roghudi e di San Lorenzo Marina. Alcuni minuti prima, invece, si è tenuta la conferenza stampa nei locali comunali durante la quale l’amministrazione comunale di Roghudi ha firmato la concessione dell’impianto sportivo polivalente alla parrocchia Maria SS Annunziata e San Nicola di Bari di Roghudi.

“Un ringraziamento all’assessore allo sport Luciano Nastasi che si è prodigato per questo campetto cosi riusciamo – ha dichiarato il sindaco Agostino Zavettieri – a raccogliere i nostri ragazzi a permettergli di praticare sport per dargli, al contempo, delle opportunità di crescita civile”. Un ringraziamento a Don Giovanni con il quale è iniziato un percorso di comunicazione a Roghudi che ci da la possibilità di avere un sostegno – ha continuato il primo cittadino roghudese – che ci è mancato e che ci spinge di andare avanti. Il campetto è solo una delle tante opere che abbiamo in cantiere e che, dopo quattro anni, si iniziano a vedere i frutti dell’intervento dell’amministrazione comunale”.

Don Giovanni ha ripercorso il suo intervento al servizio dei ragazzi. “L’impianto sportivo che m,i è stato concesso mi da la possibilità di andare incontro alle esigenzee nei confronti di questi ragazzi che vivono di spensieratezza ma hanno bisogno di valori che vengono trasmessi dalla famiglia la chiesa fa la sua parte offrendo la parola di Cristo”. Don Giovanni ha spiegato anche il perché del nome “Partita dell’amicizia dato all’incontro tra le comunità Roghudi e Saltolavecchia che sancirà l’inaugurazione del campetto polivalente a Roghudi.

“Lo sport è qualcosa di veramente importante se praticato dai giovani con tanta gioia. L’idea di questa amministrazione di assegnare alla parrocchia – ha aggiunto il vice sindaco Mario Maesano – il campetto è un punto fondamentale per la nostra comunità, un punto di crescita che è stata effettuata sin dal nostro insediamento. L’amministrazione ha mirato ad attività come queste che non fanno altro che trasmettere valori di democrazia, libertà e uguaglianza che devono essere diffusi anche attraverso lo sport”.

Entusiasta in particolar modo Luciano Nastasi, assessore allo sport, turismo e spettacolo che riferendosi alla realizzazione di questo campetto ha dichiarato che “questo giorno mi riempie di gioia e rappresenta un obiettivo ed una promessa che avevamo fatto ai nostri cittadini. Finalmente si realizza questo sogno. Lo sport è cultura e praticare – ha aggiunto Nastasi – attività sportive aiuta a crescere. E’ interesse di tutti i giovani essere vicini ed essere aggregati perché lo sport è tutto. Dopo 30 anni la cittadinanza roghudese potrà disporre di un impianto polivalente, in erbetta sintetica.”

“C’è necessità di fare sport” ha ribadito Giuseppe Denaro, fiduciario zonale del Coni che  ricordando Don Bosco ha affermato che “in ogni giovane, anche nel più disgraziato, c’è un punto accessibile al bene. Anche nel campo polivalente possiamo creare tante opportunità per aiutare i giovani a crescere”.

Lo stesso Denaro ha offerto il gagliardetto del Coni all’amministrazione Zavettieri.

Francesco Iriti

Storico Direttore di www.ntacalabria.it, é giornalista pubblicista dal 2008. Lureato in Scienze della comunicazione, ha di recente pubblicato il libro " E' un mondo difficile". Ecco il link per acquistarlo http://amzn.to/2lohl4U. Lavora anche come Digital Content

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *