Centro sociale “Paolo Capua” di Lazzaro, potenziali pericoli

Centro sociale “Paolo Capua” di Lazzaro, potenziali pericoli

Lazzaro – Motta S. Giovanni. Vincenzo Crea (ANCADIC): “Mettete in sicurezza il Centro sociale “Paolo Capua” e nel frattempo vietatene l’utilizzo”.

Di seguito la nota di Vincenzo CREA – Referente unico dell’ANCADIC e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”.

Centro sociale “Paolo Capua” di Lazzaro, la nota di Crea

Sebbene il Centro sociale “Paolo Capua” di Lazzaro mantiene potenziali pericoli per l’integrità fisica dei frequentatori; l’Amministrazione comunale continua a concederne l’uso ad associazioni che ne fanno richiesta.
La tettoia di cemento armato posta a copertura sull’accesso principale interessata da vistose fessurazioni presenta un distacco di intonaco (espulsione del copriferro) probabilmente dovuto alla ossidazione dell’armatura presente.
Il cancello di ferro di accesso inspiegabilmente rimane di continuo aperto; quindi chiunque può accedere all’interno dell’area cortilizia.

Atti vandalici

In data a noi non nota, ignoti hanno perpetrato degli atti vandalici sulla struttura; non è il primo, ovvero hanno completato l’opera di rottura dei vetri di alcune porte e la demolizione di porzione del marmo di un pianerottolo; rottura di sedie di plastica alcune fatte volare sul tetto e alcune sparse tra i rifiuti presenti intorno alla struttura.

Altri danni

Il controsoffitto in fibra minerale è stato danneggiato, alcuni elementi sono stati demoliti e altri appaiono pronti a cadere. A seguito della rottura del vetro della prima porta di accesso lato monte, si può constatare che tra la sporcizia e i vetri sparsi sul pavimento è custodito del materiale elettorale; cartelloni; scatoloni con documentazione e certificazione medica varia; ed ancora dei materassi situati su delle brande che sono usati dal personale impiegato presso i seggi elettorali. E visto che l’azione vandalica sarebbe avvenuta dall’esterno verso l’interno non si esclude che i vetri frantumati abbiano potuto interessare detti materassi di cui bisognerebbe vietarne l’uso.

Le conclusioni di Crea

Per quanto ci risulta il centro sociale, sebbene minaccia rovina, continua ad essere frequentato dall’uomo per manifestazioni di vario genere. Colpisce che alcune associazioni continuino ad utilizzarlo nonostante lo stato di degrado e potenziali pericoli.

In merito abbiamo interessato anche la Presidenza del Consiglio Comunale di Motta SG e i Capigruppo consiliari e chiesto al Sindaco l’adozione di provvedimenti a maggiore tutela dei Beni comunali; ad oggi non ci risultano interventi, né pervenute comunicazioni in tal senso.

Leggi anche: Lungomare di Lazzaro, ancora rifiuti