Rapina portavalori Melicuccà, colpo da 700 mila euro

Rapina portavalori Melicuccà, colpo da 700 mila euro

Rapina portavalori Melicuccà (Reggio Calabria). Cinque persone armate e con il viso coperto hanno preso d’assalto un furgone portavalori. I Carabinieri della Compagnia di Palmi hanno dato il via alle indagini.

Rapina portavalori Melicuccà, la vicenda

Questa mattina, lungo la strada provinciale che collega Melicuccà a San Procopio, alcuni malviventi hanno compiuto una rapina ai danni di un furgone portavalori.

Il bottino si aggira attorno ai 700 mila euro. Da quanto si è appreso, la banda di rapinatori pare fosse composta da almeno 5 persone.

Secondo le informazioni trapelate, il mezzo stava effettuando il consueto giro degli uffici postali della zona quando è stato affiancato dal gruppo armato. La banda, dopo aver immobilizzato le guardie, è riuscita ad impossessarsi della grossa somma.

La ricostruzione

Dalle ricostruzioni della vicenda, pare che i malviventi per effettuare il colpo abbiano usato una Fiat Uno. Con l’auto hanno quindi tamponato il mezzo della società di security. Durante il blitz sarebbero stati esplosi anche alcuni colpi di arma da fuoco. Pare inoltre che i malviventi siano riusciti a sottrarre la pistola ad una delle guardie giurate a bordo del mezzo. Dopo il furto la banda ha lasciato l’auto che poi è risultata rubata. I malviventi sono quindi scappati a piedi.
La loro fuga sarebbe stata facilitata anche dalla presenza sulla strada di grossi tronchi di ulivo secolare. Un fatto non casuale, ma che sembra invece essere opera proprio degli stessi rapinatori.

Le indagini

Sul luogo della rapina sono intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Palmi che hanno subito iniziato la ricerca dei malviventi. Le indagini proseguono fitte nella zona della Piana di Gioia Tauro ma anche nella provincia di Reggio Calabria. Sono in azione anche gli specialisti dei Cacciatori di Calabria ed inoltre, il personale dei reparti territoriali dell’Arma. Un elicottero sta invece perlustrando tutta l’intera aera.