Grande partecipazione all’incontro sul Polo di Infermieristica di Cosenza

Grande partecipazione all’incontro sul Polo di Infermieristica di Cosenza

incontro sul polo di infermieristica di Cosenza

incontro sul polo di infermieristica di Cosenza

Grande partecipazione all’incontro di “accoglienza e benvenuto” agli  studenti del primo anno del Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche del Polo Universitario Magna Graecia  di Cosenza.

La manifestazione  si  è tenuta presso i locali dell’ex Cud di Rende, sede   frequentata  ogni anno  da centinaia di giovani infermieri  residenti sull’intero territorio provinciale.

A dare il benvenuto agli studenti del Polo infermieristico  c’erano: Eugenio Garofalo – componente del senato Accademico della Magna Grecia, Francesco  Spadafora    , coordinatore dei tirocini del Polo Universitario e Vincenzo Bosco referente del medesimo Polo.

 “Il Polo infermieristico rappresenta un qualificante  punto di riferimento  per la sanità  regionale- ha esordito Eugenio Garofalo- L’Università ha a cuore il polo di Cosenza e si impegna costantemente per  intensificare la sua presenza nel contesto della formazione del personale sanitario”.

Costituito  da più di 400 studenti, – ha continuato Garofalo – il Polo rappresenta  una risorsa sostanziale per rispondere ai bisogni emergenti dalle comunità  residenti sul territorio cosentino e  della  stessa Regione Calabria. Dal primo giorno della mia elezione in Senato accademico, ho seguito con particolare interesse il  contesto evolutivo  del polo di Cosenza che   ha registrato, grazie alle  professionalità in essa  presente e alla esperienza acquisita,   traguardi ragguardevoli  sul piano della proposta formativa”.

 Garofalo ha concluso il suo intervento soffermandosi sul protocollo di intesa Università – Regione – Asp e sull’organigramma dell’università Magna Graecia di Catanzaro.

   Vincenzo Bosco, referente di polo di Cosenza,   ha   ripercorso le principali tappe che hanno caratterizzato la vita del Polo infermieristico e il  programma  svolto per migliorare la sua  presenza   nell’ambito della sanità provinciale.     Ha  evidenziato, inoltre,    la  sensibile   vicinanza   del senatore Garofalo verso i problemi  sollevati dagli studenti nonché l’impegno manifestato nel fornire risposte ai  crescenti bisogni del Polo . Bosco ha concluso rivolgendo ai nuovi  studenti in scienze infermieristiche   l’invito a lavorare insieme, in modo unitario, per intensificare l’impegno in difesa    del Polo universitario, istituzione  definita di prestigio nel quadro della sanità regionale.

Francesco Spadafora  ha sottolineato l’importanza che riveste il tirocinio   esercitato nell’AO  e nell’Asp di Cosenza. Esso – ha affermato –  fornisce agli studenti l’opportunità  di apprendere e formarsi direttamente sul campo, di   trasformare il sapere scientifico in pratica esperenziale. “Solo frequentando con passione e voglia di apprendere i reparti , si può alimentare la conoscenza e acquisire le competenze fondamentali per i professionisti di domani”.

All’incontro ha partecipato, su invito di Garofalo, anche il rappresentante degli studenti in seno al Consiglio di amministrazione, Giuseppe Mazza,  il quale  si è soffermato su tematiche  che stanno occupando ampio spazio dalla stampa locale , come i tagli delle risorse  all’Università  ed i risvolti negativi che ricadono sull’erogazione dei servizi.   Mazza si è poi trattenuto sulle problematiche legate all’ Ardis,  sull’aumento della tassa regionale e sull’offerta dei servizi, temi molto sentiti nel contesto del dibattito universitario e della stampa locale e regionale.

Category Cosenza, Università

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *