L’Amministrazione di Siderno vuole incontrare il Procuratore della Repubblica

L’Amministrazione di Siderno vuole incontrare il Procuratore della Repubblica

Fuda chiede di incontrare il Procuratore della Repubblica e il Prefetto attraverso il seguente comunicato rilasciato dopo le intimidazioni ai danni di Giorgio Ruso.

“Ancora un attacco spietato è stato sferrato contro Siderno. Il giorno delle carogne e dei rapaci sembra non incontrare una fine.
Giorgio Ruso, consigliere comunale e professionista, è stato offeso e mortificato nel buio da una mente feroce e perversa che agisce da tempo con ritmi strategicamente premeditati. Al caro Giorgio e alla sua famiglia va la nostra piena solidarietà.

«Nella notte il miserabile si sente uomo», scriveva Pasolini. Miserabile e criminale.
La maggioranza consiliare, preso atto della volontà del presidente Paolo Fragomeni di convocare con la massima urgenza il consiglio comunale, proporrà ai consiglieri di chiedere un incontro immediato di una delegazione del massimo Consesso cittadino con il Procuratore della Repubblica Luigi D’Alessio e il Prefetto Michele Di Bari.
L’amministrazione ha bisogno d’aiuto, perché la città chiede aiuto, più di diciottomila persone oggi lo chiedono con forza e con una sola voce.

Una città piegata dall’emergenza ambientale, un’amministrazione che sta producendo il massimo sforzo per salvare il salvabile, oggi si ritrova dinanzi a un mostro che sragiona, un nemico oscuro, astuto, (seriale?) certamente “raffinato” che ricomincia da dove aveva finito. Dal disprezzo per Siderno.
Il limite è stato oltrepassato. Allora vogliamo sapere se c’è qualcosa per cui “vale la pena” andare avanti, se possiamo trovare protezione dalla bestia che ci opprime e che, senza mollare di un solo centimetro, conquista terreno andando sempre più in là.”

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *