Proposte di rilancio per il Comune di Montebello Ionico

Proposte di rilancio per il Comune di Montebello Ionico

Proposte di rilancio per il Comune di Montebello Ionico. Il Presidente del Comitato “Democrazia e Libertà” scrive ai Ministri Di Maio e Salvini.

Lettera Aperta

Tramite una Lettera Aperta, il Presidente del Comitato “Democrazia e Libertà” Fabio Giuseppe Zampaglione, si rivolge ai Ministri Di Maio e Salvini per chiedere un incontro per poter discutere riguardo proposte alternative di rilancio e sviluppo per il Comune di Montebello Ionico.

” […] Ci rivolgiamo a voi perché siete stati i fautori e gli autori del Governo del cambiamento e noi di cambiamento ne abbiamo bisogno. Ci troviamo a Montebello Jonico, un comune in provincia di Reggio Calabria, luogo dimentico e abbandonato ma ricchissimo di potenzialità. Per anni il nostro territorio è stato oggetto di veri e propri atti di devastazione. Basti pensare alle due cattedrali presenti, ossia le ex O.G.R e l’ex Liquilchimica“.

Mancato rilancio industriale

“Queste due opere – scrive – frutto negli anni 70-80 di un presunto rilancio industriale del Sud, sono il monumento al fallimento e al mancato rispetto degli impegni presi con il territorio. Per realizzare le opere si sono stravolte le economie agricole presenti. Basti penare alla raccolta del Gelsomino e alla raccolta del bergamotto e a tutti le coltivazioni agricole che in dette aree erano presenti e che davano lavoro ad una nutrita parte della popolazione locale. Con la realizzazione di queste opere è stato compromesso anche il settore ittico che nell’area era molto fiorente. I cittadini montebellesi speranzosi di poter lavorare all’interno dei due stabilimenti si sono trovati con un pugno di mosche in mano. Senza l’impiego industriale e senza più la possibilità di lavorare nel settore primario ormai quasi distrutto”.

Proposte di rilancio per il Comune di Montebello Ionico

Diverse le proposte di rilancio per il Comune di Montebello portate avanti dal Comitato e che riguardano i più disparati settori. In sintesi: Settore di produzione e ricerca; ed inoltre, Settore ludico ricreativo per bambini; Settore artigianale; ed ancora, il Settore Associativo e D’assistenza; ed infine, il Settore Commerciale, ristorativo e ludico per adulti.

“Il primo punto – si legge – è lo sviluppo sostenibile del territorio montebellese e la possibilità di creare un indotto economico-lavorativo, salvaguardando il territorio, l’ambiente e la sua naturale vocazione. Il secondo è la riqualificazione di alcune aree che sosterrebbero lo stesso indotto, le quali genererebbero delle economie tali da sostenere tutte le attività collegate”.

Il Comitato non dimentica inoltre, la valorizzazione dell’area dei “laghetti” aree S.I.C. Essi diventerebbero meta di escursione turistica-naturale. Non manca tra le proposte, la riqualificazione del porto di Saline Ioniche. Esso dovrebbe, secondo l’idea del Comitato, essere diviso in due parti atte a ricevere due tipologie di utenze. La prima commerciale e la seconda di natura turistica.

Tra le proposte del Comitato c’è anche quella di far crescere le attività commerciali e di ristorazione attraverso la realizzazione di un Casinò.

“La scelta di autorizzare lo sfruttamento legale del gioco d’azzardo – si legge – in appositi luoghi selezionati è stata spiegata dal legislatore italiano sia in base a considerazioni politiche che economiche. La giustificazione la si può riassumere nel fermare i flussi di giocatori diretti oltre frontiera; nonché di consentire lo sviluppo di zone considerate depresse dal punto di vista economico”.

Lettera Aperta e Proposte di rilancio 

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *