Kitesurf Europeo a Gizzeria, ospite il Ministro per lo Sport Luca Lotti

Kitesurf Europeo a Gizzeria, ospite il Ministro per lo Sport Luca Lotti

25 kiters italiani, 14 francesi, 7 tedeschi, 6 inglesi, 7 polacchi, 9 spagnoli, e poi atleti americani, argentini, australiani, sloveni, svizzeri. Tra gli iscritti si registrano anche dei giovanissimi, come lo svizzero Maeder e il polacco Koszowski, tra gli uomini, di soli 11 anni, e c’è anche un kiter cinquantatreenne, Groebert, che proviene dalla Germania. Anche la categoria femminile annovera tra i suoi concorrenti un’atleta giovanissima, l’italiana Irene Tari, di 14 anni, di Terracina, mentre la più “anziana” è la trentacinquenne Irene Tagliente.

Sono questi i numeri del campionato europeo di kitesurf, specialità “Twin tipe racing”, che dal 12 al 16 luglio si svolgerà nelle acque di Gizzeria (Catanzaro) sul tratto di costa tirrenica catanzarese, proprio nel cuore del Golfo di Sant’Eufemia. Stamattina la conferenza stampa di presentazione dell’evento all’HangLoose Beach.

“La Calabria in questi anni – ha detto Mirko Babini, presidente della Ika (Federazione internazionale kitesurfing) – ha raccolto dei crediti altissimi e oggi, noi la scegliamo sistematicamente per le gare più importanti del panorama kitesurfistico. La manifestazione di quest’anno ha una particolarità che rende questo evento unico nel suo genere: qui a Gizzeria, in questo angolo di paradiso che si è guadagnato per organizzazione, vento e mare, la palma di location al top al pari di altri posti come San Francisco e Dubai, si svolgeranno i campionati europei di TTRacing, disciplina scelta per le olimpiadi giovanili del 2018. Ed è per questo motivo – continua Babini – che c’è grande attenzione, perché si tratta di una prima volta assoluta. Proprio qui, in queste acque, i kiter provenienti da quasi tutto il mondo, (ci sono atleti che arrivano dall’America, dall’ Australia e da Antigua) si sfideranno in delle batterie di qualificazione per arrivare alle finali che decreteranno il vincitore assoluto maschile, femminile e open maschile. La disciplina in sé – dice ancora il presidente della Federazione internazionale kitesurf – è molto semplice, e verranno usati una tavola base e un aquilone libero; il percorso è uno slalom con quattro boe, e gli atleti partono in batterie con tempo prestabilito. Sono batterie veloci e per questo è più facile commettere degli errori”.

Sulla valenza della manifestazione e della Calabria scelta come meta da visitare non solo per le sue bellezze paesaggistiche ma anche per lo sport, il kitesurf, che farà arrivare a Gizzeria in questi giorni almeno tremila persone, si sono espressi positivamente i due deputati del Pd regionale, Franco Bruno e Sebastiano Barbanti, entrambi entusiasti per i numeri che uno sport che fa registrare ogni anno nella settimana delle gare a Gizzeria.

“Oggi – ha detto Barbanti – esiste una realtà che noi calabresi dobbiamo valorizzare il più possibile”. “E non dimentichiamoci – ha aggiunto Franco Brunodella pineta che sorge alle spalle dell’Hang Loose Beach (organizzatore locale dell’evento sportivo, ndr), che, insieme a mare, spiaggia e vento termico forniscono uno scenario naturale dove potersi godere momenti di relax”.

Anche il sindaco di Gizzeria, Pietro Raso, ha mostrato entusiasmo per i livelli raggiunti dal kitesurf in questo tratto di mare che insiste sul territorio del comune che amministra. “Oggi la gente – ha detto Raso – ci chiama per venire in Calabria proprio per godersi lo spettacolo delle tavole e delle vele in mare. Un bel traguardo e soprattutto un ottimo volano per la nostra economia, dimostrato dal fatto che già oggi le strutture ricettive della zona fanno registrare il tutto esaurito”.

Franco Rossi, assessore alla Pianificazione territoriale alla Regione, ha, invece, lanciato una proposta, quella di creare un brand per la Calabria proprio legando l’immagine della nostra regione al kitesurf. “Queste – ha detto Rossi – sono le buone pratiche che fanno crescere la Calabria, che ci offrono la possibilità di dare al mondo l’immagine più giusta e positiva della nostra bella regione”. Il patron del parco balneare “Hang Loose Beach” e organizzatore locale dell’evento, Luca Valentini, si è mostrato ancora una volta felice di aver ottenuto questa grande opportunità: “Ci siamo anche quest’anno e con un’altra manifestazione prestigiosa, come quelle precedenti. È da sei anni che la Ika, assegna alla Calabria, a Gizzeria, un evento sportivo internazionale, per le condizione del mare e del vento e per l’organizzazione. Anche questa volta ci impegneremo al massimo per la buona riuscita dell’evento. Quest’anno abbiamo deciso di dedicare un trofeo a Marcello Le Piane (scomparso prematuramente solo due settimane fa). Marcello era un amico, un giornalista e un operatore che ha fatto giungere le immagini delle gare, di Gizzeria e del parco balneare in tutto il mondo”.

Oggi alle 17,00 ci sarà l’apertura ufficiale dell’evento con la sfilata delle Nazioni e degli atleti partecipanti.

Ospite d’eccezione il ministro per lo Sport, Luca Lotti.

Commenti

a noi piacciono i commenti
Non ci sono commenti puoi essere tu il primo commenta questo post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *