Gnocchi di patate ripieni di funghi porcini

Gnocchi di patate ripieni di funghi porcini

Ricetta a cura di Piero Cantore

Piero Cantore

Piero Cantore

La ricetta della settimana è dedicata a un buon gnocco di patate ripieno. Vedremo come farlo con dei ripieni sfiziosi e molto gustosi, partiamo dal primo:

Prepareremo uno dedicato ai funghi porcini.

Scopriamo prima l’impasto un po’ diverso dal solito impasto per gnocchi vediamo perché: 
Ingredienti per 4 persone
– 1 kg di patate
– 300 grammi di farina
– 200 grammi di funghi porcini trifolati
– 2 tuorli
– 1 uovo
– pepe e sale q.b.

Lessiamo le patate (mi raccomando intere e con la buccia), arrivate a cottura peliamole e tagliamole a fette in una ciotola, schiacciamole con una forchetta perbene.
In una spianatoia mettiamo la farina e mettiamo le patate, amalgamiamo insieme e facciamo una fontana dove metteremo al centro i tuorli e l’uovo precedentemente sbattuto con il sale e il pepe nero. Se volete vi consiglio anche un po’ di noce moscata.

Amalgamate perbene il tutto così da fare un panetto compatto e non molto morbido, arrotolatelo nella carta velina e lasciatelo riposare un’ora nella parte superiore del frigo.

Passato il tempo prendetelo e prendetene un po’ alla volta così da creare dei dischi, poneteci al centro un po’ di funghi trifolati e richiudete il composto appallottolando lo gnocco.

Proseguite fino a finire tutto l’impasto, mettete sopra le palline ottenute un po’ di farina.

A questo punto o li lasciate riposare in frigo finché non verrà il momento di prepararli oppure se è il momento, riscaldate abbondante acqua salata con un po’ di olio di oliva così non si attaccheranno.

La cottura sarà molto breve, quando saliranno a galla saranno quasi pronti, basterà attendere un paio di minuti.

Nel frattempo prendete una padella antiaderente, mettete al suo interno un filo di olio e grattugiatevi un po’ di tartufo nero. Arrivati gli gnocchi a cottura saltateli con il condimento e portateli a tavola ben caldi, prima di servirli inserite qualche altra scaglietta di tartufo sopra.

Il piatto è pronto per essere gustato.

Abbinamento con i vini italiani:

io abbino sempre con i funghi un bianco aromatico abbastanza corposo e persistente: per me il giusto abbinamento per questo piatto è un tocai fruliano.

Category Primi piatti, Ricette

Commenti

a noi piacciono i commenti
Non ci sono commenti puoi essere tu il primo commenta questo post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *