Funghi marzuoli al filetto di pomodoro fresco

Funghi marzuoli al filetto di pomodoro fresco

Ricetta a cura di Piero Cantore

Questa settimana parliamo di una primizia: il primo fungo dell’anno, fungo marzuolo, come ci suggerisce il nome, ed è uno dei primi funghi a comparire nei boschi alla fine dell’inverno.

Piero Cantore

Piero Cantore

Il cappello del marzuolo dormiente ha un diametro che può variare dai 3 cm ai 14 cm. È di colore chiaro quando è ancora giovane e coperto dalle foglie del bosco. In seguito, il suo colore varia al grigio, a volte con macchie più chiare. Le lamelle sono rade e di colore bianco, in netto contrasto con il grigio del cappello.

Il gambo è robusto e abbastanza tozzo, spesso negli esemplari più grandi presenta un’incurvatura alla base. Il colore è bianco e la carne, di sapore dolce, è leggermente fibrosa senza particolare odore.

Il fungo marzuolo è considerato un buon commestibile. Grazie alla sua carne bianca e compatta è un fungo che si presta molto bene a vari tipi di preparazione in cucina. Può essere utilizzato in varie ricette come contorno oppure si può utilizzare per la preparazione di vari sughi per la pasta o per il risotto. Ottimi anche gratinati o in frittata.

Questa settimana ve lo voglio proporre al filetto di pomodoro fresco, cucinato in questo modo può essere usato sia per condire la pasta oppure come contorno.
Partiamo dagli ingredienti sempre per 4 persone:
– funghi Marzuoli 500 grammi
– pomodori freschi 200 grammi
– Spaghetti vermicelli 320 grammi
– 2 spicchi di aglio
– sale e pepe quanto basta
– olio di oliva

fungo marzuolo

fungo marzuolo

Passiamo alla preparazione della ricetta:

Prendiamo una padella antiaderente, inseriamo al sui interno l’aglio intero e l’olio, facciamo rosolare perbene e poi leviamo l’aglio, inseriamo il pomodoro fresco tagliato a pezzi, facciamoli appassire perbene e aggiustiamo di sale. Dopo prendiamo i nostri funghi, laviamoli perbene sotto l’acqua, cacciamo la terra e tagliamoli a fette sottili, aggiungiamoli ai pomodori, saltiamo il tutto e dopo qualche minuto aggiungiamo un bicchiere di acqua e facciamo cuocere a fuoco lento per circa 15/20 minuti.

Dopo, quando il tutto risulterà ben amalgamato caliamo la pasta. Io vi consiglio gli spaghetti vermicelli, cacciamola un po’ al dente e saltiamola con i funghi. Completiamo la cottura in padella e serviamo il tutto ben caldo con una spruzzatina di prezzemolo tritato.

Abbinamento con i vini italiani:
I funghi di solito si abbinano con i bianchi aromatici. Io per questa ricetta abbinerei un pecorino abruzzese.

Category Primi piatti, Ricette

Commenti

a noi piacciono i commenti
Non ci sono commenti puoi essere tu il primo commenta questo post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *