In arrivo “Le Mottiadi” a Motta S. Giovanni

In arrivo “Le Mottiadi” a Motta S. Giovanni

Dal prossimo 21 luglio e fino al 26 dello stesso mese prenderanno il via a Motta San Giovanni “Le Mottiadi”: previsti tanti giochi e divertimento.

In arrivo “Le Mottiadi”

Di seguito la nota del consigliere comunale di Motta San Giovanni, dott. Domenico Mallamaci.

“Il nostro parroco, don Gianni, con quanti gravitano intorno alla chiesa, ha organizzato, tra il 21 ed il 26 luglio “Le Mottiadi”: il paese è suddiviso in 6 contrade che, in un clima di assoluta festa e solidarietà, si contenderanno il palio. I giochi previsti sono i più svariati, dal calcio balilla umano alla gara di abilità culinaria. Ma – osserva Mimmo Mallamaci – prima ancora che inizi la “competizione”, tutto il paese è in fermento; si riscontra infatti un continuo pullulare di iniziative: in ogni “ruga” e angolo si incominciano a intravedere ornamenti in tema con il nome assegnato a ciascuna contrada”.

Una comunità attiva

“In questo clima, nei giorni scorsi, i cittadini mottesi hanno spontaneamente lucidato e portato a nuovo, con una pulizia straordinaria, ogni via. Abbiamo avuto quindi la rappresentazione di una comunità attiva che, se si sente coinvolta, partecipa e lo fa nel miglior modo possibile. Centinaia di sacchi neri riempiti con erbe; sterpaglie e terriccio raccolti in questa particolare opera che da lustri le amministrazioni succedutesi non sono riuscite a garantire. Questo fantastico senso civico dimostrato, che denota quanto, ognuno di noi, ami il proprio paese, va tutelato e incentivato. Sarebbe bello che l’attuale amministrazione garantisse con la semplice gestione ordinaria il mantenimento di queste condizioni create, con amore e passione, da ogni singolo cittadino”.

Le conclusioni di Mallamaci

In conclusione il consigliere comunale M. Mallamaci “ringrazia ancora il parroco e quanti hanno lavorato per far sì che il nostro paese sia gradevole e accogliente anche per chi, turista o originario di Motta, in questo periodo estivo, decide di trascorrere qualche settimana di relax nel nostro magnifico borgo. Orgoglioso di essere mottese”.